Simulazioni Casi FB C041-045 – Test Ammissione

Simulazione

Cliccando in alto a destra sul pulsante "+" e' possibile "Consegnare", "Salvare e Interrompere", "Salvare e Continuare" il compito.

1 di 5 Domande

Scenario WW43A: Un paziente di 70 anni ha all'ECG bassi voltaggi nelle derivazioni periferiche con asse elettrico deviato verso destra. All'ecocardiografia presenta ipertrofia ventricolare sinistra con aspetto iperecogeno delle pareti ventricolari e con normali diametri del ventricolo sinistro. Qual è il sospetto clinico?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la E.
Il paziente di 70 anni, con bassi voltaggi all’ECG, asse deviato verso destra, ipertrofia ventricolare sinistra con aspetto iper-ecogeno delle pareti ventricolari e normali diametri del ventricolo sinistro, verosimilmente presenta amiloidosi, una sindrome caratterizzata dalla deposizione di amiloide in vari organi e tessuti. In particolare, si distinguono due forme di amiloidosi:
- AL, nota come amiloidosi primaria;
- AA, definita in precedenza come amiloidosi secondaria.
In corso di amiloidosi il coinvolgimento cardiaco causa l’insorgenza di cardiomiopatia restrittiva su base infiltrativa; i pazienti presentano uno scompenso cardiaco diastolico precoce ed isolato, in assenza di alterazioni sistoliche; la frazione di eiezione è generalmente preservata ma, a causa di uno scarso riempimento, la gittata può essere ridotta. L’elettrocardiogramma evidenzia tipicamente QRS con voltaggi ridotti, mentre l’ecocardiogramma un ispessimento iper-ecogeno delle pareti, determinato dall’accumulo di amiloide.
Rif. aghfmtg2

2 di 5 Domande

Una donna di 42 anni si reca al Pronto Soccorso dopo un episodio di dispnea nel corso della nottata che la costringe a fermarsi nelle sue attività. Inoltre, riferisce un peggioramento delle sue capacità motorie nelle ultime due settimane, in particolare con difficoltà a salire le scale a causa di una pressante sensazione di dispnea. Otto giorni prima si è recata dal suo medico curante per il presentarsi di un episodio di palpitazioni ad insorgenza improvvisa e risoluzione spontanea. Il medico del PS esegue un’ecocardiografia i cui risultati sono mostrati nell'immagine (immagini dell'ecocardiografia transtoracica ottenuta in telesistole). Pannello A: Immagine in scala di grigi (modalità B). Pannello B: Immagine color-Doppler della stessa vista nel pannello A. VI: ventricolo sinistro; AI: atrio sinistro; Ao: Aorta. L'opzione terapeutica che risolverebbe il problema di questa paziente è:

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la C.
Per la paziente del caso clinico, in base ai reperti anamnestico-clinico e all’ecocardiogramma transtoracico, l’opzione terapeutica che potrebbe risolvere lo stato clinico è rappresentata dalla sostituzione o la riparazione della valvola mitrale: infatti, l’ecocardiogramma transtoracico con finestra a tre camere apicali del caso mostra un evidente getto sistolico dal ventricolo sinistro all’atrio sinistro, compatibile con insufficienza mitralica. â€‹â€‹â€‹â€‹â€‹â€‹â€‹
Rif. CasiCliniciCommentati2476

3 di 5 Domande

Scenario YYYE: Un paziente di 47 anni, fumatore con un’anamnesi positiva per ipercolesterolemia e diabete, si reca presso il PS, lamentando da circa 48 ore, episodi di intenso dolore retrosternale, a riposo, della durata di circa 15 minuti ciascuno, con irradiazione alle spalle. All'elettrocardiogramma, eseguito durante uno degli attacchi, si osserva un sotto-slivellamento del tratto ST di 1,5 mm in V2-V5. Le analisi di laboratorio non mostrano alterazione degli enzimi di miocardionecrosi. Qual è la diagnosi che ha motivato la realizzazione dell'angiografia coronarica mostrata nell'immagine seguente?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la B.
In base ai reperti clinico-anamnestici del paziente del caso clinico di 47 anni, con intenso dolore retrosternale, la diagnosi più probabile è l’angina instabile con rischio intermedio-alto di evoluzione a infarto miocardico acuto. Tale possibile diagnosi ha giustificato l’esecuzione dell’angiografia, un esame di secondo livello. In particolare, tale reperto ha mostrato una patologia multi-vasale, che rappresenta senza dubbio un’angina ad alto rischio (risposta D errata).
Invece, la diagnosi di infarto miocardico acuto richiede un aumento degli enzimi di miocardionecrosi (risposta C errata). All’opposto, la diagnosi di cardiomiopatia Tako-Tsubo è avvalorata da disfunzione sistolica con transitoria discinesia apicale in pazienti con una storia positiva per un recente evento stressante senza significative stenosi coronariche (risposta E errata).
Rif. CasiCliniciCommentati2537

4 di 5 Domande

Scenario YYYE: Un paziente di 47 anni, fumatore con un’anamnesi positiva per ipercolesterolemia e diabete, si reca presso il PS, lamentando da circa 48 ore, episodi di intenso dolore retrosternale, a riposo, della durata di circa 15 minuti ciascuno, con irradiazione alle spalle. All'elettrocardiogramma, eseguito durante uno degli attacchi, si osserva un sotto-slivellamento del tratto ST di 1,5 mm in V2-V5. Le analisi di laboratorio non mostrano alterazione degli enzimi di miocardionecrosi. Per quanto riguarda l'anatomia coronarica di questo paziente, quale delle seguenti affermazioni è errata?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la A.
Per il paziente del caso clinico, in base al reperto coronarografico, è falso affermare che il tronco della coronaria sinistra è normale, senza placche di aterosclerosi: infatti, la coronarografia sinistra mostra significative lesioni a livello del tronco coronarico sinistro distale, dell’arteria circonflessa e dell’arteria discendente anteriore.
Rif. CasiCliniciCommentati2538

5 di 5 Domande

Scenario ECGM1. Donna, 76 anni, ipertesa e con storia di scompenso cardiaco, viene portata al PS dell’Ospedale per un dolore acuto al torace. Cosa mostra il tracciato?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la D.
Il tracciato del caso clinico mostra un quadro di fibrillazione atriale a media risposta ventricolare, con assenza di onde P e intervallo RR irregolare. Frequenza cardiaca di circa 135 con onde fibrillatorie grossolane in V1.
Rif. CasiCliniciCommentati2601

Consegna il Compito!

Consegna il compito!


Tempo Rimasto 5 minuti!

Dottore, non aggiorni questa pagina prima del completamento della correzione.
Clicchi su "Consegna il Compito" per ottenere la correzione del compito.

consegna il compito