Simulazioni Casi FB C156-160 – Test Ammissione

Simulazione

Cliccando in alto a destra sul pulsante "+" e' possibile "Consegnare", "Salvare e Interrompere", "Salvare e Continuare" il compito.

1 di 5 Domande

L'angolo di Louis si trova in corrispondenza di quale spazio intercostale?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la A.
L’angolo di Louis (o angolo sternale) è un angolo a convessità anteriore formato dall’articolazione manubrio-sternale, apprezzabile alla palpazione come punto di repere del II spazio intercostale. In particolare, poiché l’articolazione manubrio-sternale è una sinfisi, l’angolo sternale assume un’ampiezza variabile tra 162,7° in inspirazione profonda e 164,7° in espirazione profonda.
Rif. 214dbD1KXjJr

2 di 5 Domande

Dati i risultati della spirometria riportata, quale fattore anamnestico è più probabilmente riscontrabile nella storia clinica di questo paziente?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la C.
Dati i risultati della spirometria del caso clinico, il fattore anamnestico più probabilmente riscontrabile nella storia clinica del paziente è il fumo di sigaretta. Tale paziente presenta infatti BPCO: infatti, la spirometria presenta un pattern ostruttivo.
Rif. nl004daf

3 di 5 Domande

Uomo di 56 anni, ex forte fumatore. Presenta una importante riacutizzazione della BPCO. Qual è il sintomo la cui comparsa NON indica la riacutizzazione della BPCO?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la C.
La riacutizzazione di BPCO, un evento acuto caratterizzato da un peggioramento dei sintomi respiratori (dovuto a varie cause, fra cui una infezione batterica), si manifesta generalmente con la comparsa di febbre, con un espettorato di colore variabile spesso purulento, dispnea e tosse produttiva di entità aumentata rispetto alla norma e non con una riduzione della quantità di espettorato.
Rif. fdi0u44s

4 di 5 Domande

In ambulatorio pneumologico vengono effettuate numerose spirometrie. In particolare, cosa rappresenta il FEV1?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la E.
Il FEV1 o VEMS (Forced expiratory volume in the 1st second o Volume Espiratorio Massimo nel I Secondo), usato in spirometria, indica il volume di aria espirata nel corso del primo secondo di una espirazione massima forzata e il grado di pervietà delle grandi vie aeree.
Rif. vq4uo5or

5 di 5 Domande

Una signora di 54 anni, infermiera, con una lunga storia di enfisema, si presenta presso il PS a causa di un’esacerbazione di tosse e dispnea. All’esame obiettivo la F.C. è 82 bpm, quella respiratoria di 24 atti/min e la P.A. è 126/64 mmHg. L’obiettività polmonare è positiva per presenza di rantoli e ronchi. L’obiettività cardiaca risulta normale. Viene eseguita un’emogasanalisi. Quale dei seguenti risultati ci si aspetta dall’esame?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la B.

La paziente del caso clinico presenta una riacutizzazione di BPCO. Dunque, sulla base dell’anamnesi e dell’esame obiettivo della paziente, sarebbe verosimile il riscontro di un’acidosi respiratoria compensata dovuta alla ritenzione di CO2, oltre ad una lieve ipossia: quindi, pH di 7.35, pCO2 di 45 e pO2 di 60.

Fonte: equilibrio acido-base


Rif. m98sh613

Consegna il Compito!

Consegna il compito!


Tempo Rimasto 5 minuti!

Dottore, non aggiorni questa pagina prima del completamento della correzione.
Clicchi su "Consegna il Compito" per ottenere la correzione del compito.

consegna il compito