Sign up with Email

Already have an account? Login


1 di 41 
"Scenario DI65P: Un uomo di 60 anni accede in Pronto Soccorso in seguito all'insorgenza di dispnea e tachipnea. Tra gli esami ematochimici il dato saliente è un valore di D-dimero plasmatico intorno agli 800 ng/mL. Quale tra i seguenti reperti TC è il più suggestivo di una tromboembolia polmonare?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Difetto di opacizzazione di una parte o di tutto un vaso arterioso polmonare

B) La presenza di plurimi noduli calcifici polmonari

C) La mancata opacizzazione di porzioni di aorta ascendente e discendente

D) La presenza di una soluzione di continuo nella parete dell'arco aortico

E) Una incrementata opacizzazione dei vasi arteriosi polmonari da parte del mezzo di contrasto

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta è la A.
    L'embolia polmonare acuta è una malattia comune e talvolta fatale che dal punto di vista clinico può essere totalmente asintomatica o manifestarsi con quadri gravi di shock, fino alla morte improvvisa. Il sintomo di presentazione più frequente è la dispnea, con un’insorgenza rapida di solito in secondi, seguita da dolore al petto e tosse, wheezing ed emottisi.
    Nella maggior parte dei casi l’embolia polmonare è dovuta alla presenza di trombi nel sistema venoso profondo, per tale ragione, l’associazione di dispnea improvvisa e TVP supportano fortemente il sospetto clinico. Fondamentalmente la TVP è favorita dai fattori che costituiscono la triade di Wirchov, cioè stasi ematica, ipercoagulabilità e immobilità: nessuno da solo è in grado di portare alla formazione di trombi con eventuale embolia polmonare successiva.
    L’ angioTC con mdc che consente di evidenziare direttamente gli emboli nell’albero polmonare e i segni di sovraccarico del ventricolo destro.
    Le arterie polmonari in cui sono presenti gli emboli sono evidenziate come delle aree di minor enhancement rispetto ai vasi circostanti dello stesso calibro; si potrebbe evidenziare un’occlusione completa del vaso con dilatazione e assenza di flusso a valle, un’occlusione parziale o angoli di raccordo tra emboli e parete vasale.
    L’unica limitazione all’utilizzo di questa metodica è l’impossibilità di utilizzare il mdc  in tutti i pazienti in quando vanno evitati accuratamente quelli con insufficienza renale o allergia al mdc stesso.

2 di 41 
" Segno piu' comune di embolia polmonare senza infarto polmonare e': "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) aritmia cardiaca

B) accentuazione del II tono sulla polmonare

C) polso alternante

D) danza delle carotidi

E) dispnea con tachipnea

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' dispnea con tachipnea '.

3 di 41 
"Quali sono i sintomi piu' frequenti di ipertensione polmonare primitiva?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) dispnea da sforzo; precordialgia; sincope

B) precordialgia

C) sincope

D) dispnea da sforzo

E) nessuna risposta esatta

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'dispnea da sforzo; precordialgia; sincope'.

4 di 41 
" Quale delle seguenti condizioni non e' causa di embolie sistemiche "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) difetto del setto interatriale

B) l'insufficienza della tricuspide

C) Mixoma atriale sinistro

D) stenosi mitralica

E) la fibrillazione atriale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' l'insufficienza della tricuspide '.

5 di 41 
"Il secondo tono cardiaco:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) ha una sola componente, associata alla chiusura della valvola aortica

B) ha due componenti, una associata alla chiusura della valvola aortica ed un'altra associata alla chiusura della valvola mitralica

C) ha due componenti, una associata alla chiusura della valvola aortica ed un'altra associata alla chiusura della valvola polmonare

D) segnala l'inizio della sistole

E) si associa alla chiusura della valvola mitrale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'ha due componenti, una associata alla chiusura della valvola aortica ed un'altra associata alla chiusura della valvola polmonare'.

6 di 41 
" Quale tra le seguenti affezioni cardiovascolari e' da considerare a piu' alto rischio per embolia cerebrale? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) ateromi dell'arco aortico < 4 mm

B) persistenza del forame ovale pervio

C) fibrillazione atriale reumatica o valvolare

D) fibrosi dell'anulo della mitrale

E) prolasso della mitrale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' fibrillazione atriale reumatica o valvolare '.

7 di 41 
"Dispnea significa: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) aumento della frequenza respiratoria

B) respirazione rumorosa

C) necessita' di respirare con il tronco eretto

D) sensazione di fame d'aria

E) necessita' di respirare a bocca aperta

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' sensazione di fame d'aria '.

8 di 41 
" La fibrillazione ventricolare e' caratterizzata sul piano clinico da: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) infarto acuto

B) dispnea grave

C) arresto cardiocircolatorio

D) cardiopalmo

E) cianosi

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' arresto cardiocircolatorio '.

9 di 41 
"La varieta' piu' comune di pervieta' interventricolare e' rappresentata da una comunicazione localizzata: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Al di sotto della cresta sopraventricolare

B) Al di sopra della cresta sopraventricolare

C) A livello della parte membranosa del setto con estensione verso la commissura postero mediale della mitrale, attraverso il tratto di efflusso del ventricolo sinistro

D) Nella parte muscolare del setto

E) Nella parte membranosa del setto

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Al di sopra della cresta sopraventricolare '.

10 di 41 
"Quale dei seguenti sintomi e' presente con maggiore frequenza nei pazienti con insufficienza ventricolare sinistra rispetto ai pazienti con malattia ostruttiva polmonare?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Respirazione sibilante

B) Dispnea parossistica notturna

C) Dispnea da sforzo

D) Ortopnea

E) Edemi declivi

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la B
    Lo scompenso cardiaco (o insufficienza cardiaca) è una condizione patologica caratterizzata dall’incapacità del cuore di pompare una quantità di sangue adeguata alle necessità metaboliche dell’organismo o, comunque, di essere in grado di farlo solo a spese di un aumento delle pressioni di riempimento in una o più camere cardiache e nel circolo venoso a monte; rappresenta una delle manifestazioni cliniche più importanti e frequenti, iniziale o evolutiva, di molte patologie cardiache. Lo scompenso cardiaco si manifesta principalmente con dispnea, che nei casi lievi o iniziali di scompenso si manifesta solo per sforzi intensi, nei casi più gravi anche per sforzi di lieve entità o con la semplice assunzione della posizione supina poiché quest’ultima aumenta il ritorno venoso al cuore, facilitando così la congestione polmonare; per motivi analoghi i pazienti possono andare incontro a episodi di dispnea parossistica notturna. Possono manifestarsi anche edemi e respiro sibilante, astenia, alterazioni della diuresi.
    Il paziente con sindrome polmonare ostruttiva, come ad esempio la BPCO, manifesta respiro sibilante, dispnea da sforzo, ortopnea, edemi, ma non dispnea parossistica notturna.

11 di 41 
"La causa piu' frequente di insufficienza del ventricolo destro e': "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Ipertensione polmonare

B) Cardiopatia congenita

C) Embolia della polmonare

D) Insufficienza ventricolare sinistra

E) Stenosi mitralica

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Insufficienza ventricolare sinistra '.

12 di 41 
"Quale delle seguenti manifestazioni e' presente nella cardiopatia mixedematosa? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Versamento pericardico

B) Insufficienza cardiaca ad alta portata

C) Maggiore incidenza di aritmie atriali

D) Ridotta incidenza di coronaropatie

E) Ridotta differenza artero venosa di ossigeno

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Versamento pericardico '.

13 di 41 
"Nei tumori primitivi della trachea si riscontrano i seguenti sintomi eccetto:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) dispnea

B) dolore toracico

C) tosse

D) emottisi

E) disfonia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta è la B.
    I tumori tracheali nella maggior parte dei casi sono secondari, quelli primari sono rari. Dal punto di vista clinico, sono tumori che possono restare asintomatici o presentarsi con sintomi quali:
    - emottisi, a causa dell'irritazione e dell'ulcerazione della mucosa; (risposta D sbagliata)
    - disfagia;
    - raucedine;
    - dispnea e tosse (risposte A e C sbagliate);
    - disfonia (risposta E sbagliata)

14 di 41 
"Quali sono le cause principali di mortalita' nel diabete mellito di tipo 2?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) neoplasie

B) retinopatia

C) nefropatia

D) arteriopatia ostruttiva degli arti inferiori

E) cardiopatia ischemica

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta è la E
    La causa principale di mortalità nel diabete mellito di tipo 2 è la cardiopatia ischemica.
    L’American Heart Association ha individuato nel DM tipo II uno dei principali fattori di rischio per patologie cardiovascolari al pari del fumo, dell’ipertensione e dell’iperlipidemia. Dato l’elevato rischio di coronaropatie e il rischio aumentato di “infarto silente” (ovvero IMA in assenza di dolore toracico), i pazienti affetti da DM II devono essere sottoposti a controlli cardiovascolari periodici.
    Dunque, per quanto la retinopatia, l’arteriopatia ostruttiva degli arti inferiori e la nefropatia costituiscano complicanze croniche di diabete, esse non sono le cause principali di mortalità nel DM tipo 2 (risposte B, C e D errate).


15 di 41 
" In presenza di un paziente con dispnea inspiratoria grave da neoplasia laringea stenosante quale provvedimento terapeutico puo' essere indicato? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Laringectomia totale

B) Terapia corticosteroidea

C) Tracheotomia

D) Intubazione oro-tracheale

E) Laser terapia disostruttiva

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Tracheotomia '.

16 di 41 
"L'ostruzione laringea determina "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Dispnea inspiratoria

B) Disfagia

C) Dispnea espiratoria

D) Emianopsia

E) Nausea

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Dispnea inspiratoria '.

17 di 41 
"QUALE COMPLICANZA CLINICA E' PIU' FREQUENTE NELL'IPERCOLESTEROLEMIA FAMILIARE? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Ictus cerebri

B) Angina abdominus

C) Arteriopatia periferica

D) Demenza senile

E) Cardiopatia ischemica

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Cardiopatia ischemica'.

18 di 41 
"Il click protosistolico da eiezione si rileva nella sede di ascoltazione del focolaio aortico molto spesso e in misura evidente in queste condizioni:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) insufficienza aortica

B) nessuna di queste

C) tutte queste condizioni

D) stenosi aortica valvolare

E) prolasso della mitrale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la D
    La stenosi aortica è definita come il restringimento dell’orifizio valvolare aortico con conseguente ostruzione all’efflusso ventricolare. Normalmente l’area valvolare è compresa fra 3-4-cm2 e affinché vi sia una stenosi significativa è necessario che la riduzione dell’area valvolare sia almeno ¼ del suo valore normale.
    La causa più frequente di stenosi aortica è degenerativa, cioè è dovuta ad una calcificazione senile dei lembi valvolari; più raramente vi possono essere lesioni congenite della valvola -come la valvola aortica bicuspide.
    L’esame obiettivo consente di evidenziare un caratteristico soffio sistolico eiettivo in crescendo-decrescendo udibile principalmente sul focolaio aortico, ma anche in tutta l’aia cardiaca, e irradiato ai vasi del collo spesso associato ad un click protosistolico di eiezione; può essere associato ad un fremito. Un reperto caratteristico, infine, è costituito dal polso “parvus et tardus” cioè ritardato nel tempo e ridotto in ampiezza. ​​​​​​​

A) una ridotta ed insufficiente ventilazione polmonare

B) un sintomo e un segno

C) una risposta dell'organismo all'ipossiemia

D) un compenso ad una ridotta ventilazione alveolare

E) un sintomo

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta è la B
    La dispnea è uno dei sintomi più importanti di compromissione del sistema cardiorespiratorio e consiste in una difficoltà respiratoria percepita soggettivamente dal paziente come “fame d’aria”. Test di funzionalità respiratoria e di imaging consentono di oggettivare la dispnea, di quantificarne gli esiti e di chiarirne la natura eziologica (risposta E errata). Dunque, la dispnea può considerarsi contestualmente un sintomo e un segno di difficoltà respiratoria; al contrario, essa non può definirsi una risposta dell’organismo all’ipossia né un compenso a una ridotta respirazione alveolare (risposte C e D errate).


20 di 41 
"Quali dei seguenti sintomi caratterizzano un accesso asmatico? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Dispnea, dolore toracico

B) Dolore toracico

C) Tosse

D) Dispnea, tosse, senso di costrizione toracica

E) Espettorazione abbondante

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Dispnea, tosse, senso di costrizione toracica '.

21 di 41 
"Cinque giorni dopo la riduzione chirurgica della frattura di un femore, una donna di 20 anni sviluppa un flutter striale con blocco 2:1 in assenza di altri sintomi. Quale dei seguenti e' il disordine piu' probabilmente associato? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Valvulopatia mitralica

B) Pericardite

C) Infarto acuto del miocardio

D) Embolia polmonare

E) Tireotossicosi

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Embolia polmonare '.

22 di 41 
"Tutte le seguenti affermazioni inerenti l'inalazione di corpo estraneo sono vere tranne una, quale? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Il corpo estraneo va rimosso per via endoscopica

B) I sintomi piu' comuni sono tosse, sensazione di soffocamento, dispnea, respiro rumoroso

C) Ha un'incidenza massima nel secondo anno di vita

D) La radiografia del torace e' sempre fondamentale per la diagnosi

E) I corpi estranei piu' comunemente inalati sono di origine organica (arachidi, noci ....)

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' La radiografia del torace e' sempre fondamentale per la diagnosi '.

23 di 41 
"In un bambino di 3 anni con accesso asmatico acuto, quale dei seguenti parametri e' il piu' indicativo di accesso grave:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Tosse insistente

B) Grave dispnea con impossibilita' a parlare

C) Saturazione di O2 in aria ambiente di 93-94%

D) PEF 70-80% del predetto

E) Frequenza respiratoria 40/minuto 

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Grave dispnea con impossibilita' a parlare'.

24 di 41 
"Il primo tono cardiaco e' sincrono con:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) La chiusura delle valvole aortiche e mitrale

B) La caduta della pressione striale in telediastole

C) La chiusura delle valvole mitrale e tricuspide

D) La chiusura delle valvole polmonare e mitrale

E) Nessuna risposta corretta

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'La chiusura delle valvole mitrale e tricuspide'.

25 di 41 
"L'etiologia piu' frequentemente chiamata in causa nella cardiopatia ischemica e': "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) la coronarite virale

B) lo spasmo funzionale

C) l'aterosclerosi coronaria

D) l'embolia

E) la lue

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' l'aterosclerosi coronaria '.

26 di 41 
"Quale dei seguenti e' segno di emorragia endopleurica in atto, dopo il trauma:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) tutte le risposte sono corrette

B) nessuna risposta corretta

C) ottusita'

D) anemia acuta

E) dispnea

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'tutte le risposte sono corrette'.

27 di 41 
"Quale dei seguenti sintomi e' il piu' comune della stenosi mitralica? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Dispnea da sforzo

B) Palpitazioni

C) Edemi periferici

D) Ortopnea

E) Emottisi

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Dispnea da sforzo '.

28 di 41 
"Quale e' il sintomo della Stenosi Valvolare Aortica ?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Nessuna risposta corretta

B) tutte le risposte sono corrette

C) Angina

D) Dispnea

E) Sincope

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'tutte le risposte sono corrette'.

29 di 41 
"Il quadro clinico di un neonato affetto da coartazione aortica isolata puo' essere caratterizzato da:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) acidosi metabolica

B) difficolta' nell'alimentazione

C) tachicardia, epatomegalia

D) tutte le risposte elencate sono corrette

E) dispnea

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la D
    Il quadro clinico del neonato affetto da coartazione aortica isolata può caratterizzarsi per acidosi metabolica, difficoltà nell’alimentazione, tachicardia, epatomegalia e dispnea. In particolare, la coartazione aortica rappresenta il 7% delle lesioni cardiache congenite ed è spesso associato ad altre anomalie cardiache congenite. Si tratta di un restringimento intra-aortico localizzato nella regione del dotto arterioso in corrispondenza della giunzione fra arco aortico e aorta ascendente. L’emodinamica della coartazione dipende da tre fattori: grado di ostruzione istmica, rapidità con cui si oblitera il dotto e tipo di coartazione. In caso di patologia severa, l’aorta discendete è perfusa quasi esclusivamente sia durante la vita fetale sia alla nascita dal ventricolo destro attraverso il dotto. Alla chiusura duttale, il ventricolo sinistro del neonato non è in grado di sopportare l’incremento acuto dell’ostruzione aortica e l’insufficienza ventricolare sinistra si manifesta con il progressivo incremento della pressione telediastolica del ventricolo sinistro e sfocia nel quadro dell’edema polmonare. Quindi clinicamente le manifestazioni sono quelle dell’insufficienza ventricolare sinistra.

30 di 41 
"Durante l'escissione della valvola aortica quale sono le strutture che si possono ledere? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) tutte le risposte sono esatte

B) parete posteriore delll'aorta

C) la valvola mitrale

D) parete ventricolare sinistra

E) fascio di conduzione

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' tutte le risposte sono esatte '.

31 di 41 
"Quale puo' essere la via di accesso per la correzione chirurgica di una valvulopatia mitralica?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) nessuna delle risposte indicate e' esatta

B) tutte le risposte indicate sono esatte

C) atriotomia sinistra

D) ventricolotomia destra

E) aortotomia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la C
    La correzione chirurgica di problematiche riservate alla valvola mitralica sono da effettuare per la maggior parte dei casi con accesso diretto alla camera cardiaca, ovvero tramite l’atrio con atriotomia sinistra, essendo la valvola mitralica la valvola atrioventricolare di sinistra.
    Al contrario, l’accesso tramite ventricolotomia destra è tipico delle patologie cardiache congenite (risposta D errata). Invece, l’aortotomia è tipica delle patologia della valvola aortica (risposta E errata).

32 di 41 
"La terapia chirurgica di chiusura di un difetto interventricolare perimembranoso generalmente prevede: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) la visualizzazione attraverso l'atrio sx e l'orifizio della valvola mitrale del difetto e la chiusura sempre per sutura diretta

B) tutte le risposte sono errate

C) la visualizzazione attraverso una ventricolotomia sinistra longitudinale o trasversa del difetto e la chiusura per sutura diretta

D) la visualizzazione attraverso una ventricolotomia destra longitudinale o trasversa del difetto e la chiusura per sutura diretta

E) la visualizzazione attraverso l'atrio di destra e l'orifizio della valvola tricuspide del difetto e la chiusura con un patch in pericardio autologo

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' la visualizzazione attraverso l'atrio di destra e l'orifizio della valvola tricuspide del difetto e la chiusura con un patch in pericardio autologo '.

33 di 41 
"QUALE DI QUESTE AFFERMAZIONI RIGUARDANTI UN PAZIENTE CON BRONCOPNEUMOPATIA CRONICO- OSTRUTTIVA (BPCO) NON E' VERA?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) un programma riabilitativo completo comprende tra gli altri: riallenamento allo sforzo, training dei muscoli respiratori, esercizi respiratori, programma educazionale, terapia occupazionale

B) non esistono evidenze scientifiche (studi Randomizzati/Controllati) che dimostrino l'efficacia del riallenamento fisico

C) Il test del cammino dei 6 minuti e' il modo piu' semplice per valutare la tolleranza all'esercizio fisico

D) la dispnea e' una delle maggiori limitazioni all'esercizio fisico

E) un programma riabilitativo con il cicloergometro a braccia puo' indurre un miglioramento della dispnea da sforzo

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la B
    Nel paziente affetto da BPCO è fondamentale il riallenamento fisico, tanto che la riabilitazione è considerata parte integrante del trattamento del paziente. La BPCO è una patologia ostruttiva del polmone. La diagnosi clinica di BPCO dovrebbe essere presa in considerazione in tutti i pazienti che presentano dispnea, tosse cronica o espettorazione e/o una storia di esposizione ai fattori di rischio per la malattia. Per la diagnosi è richiesta la spirometria; la presenza di un rapporto VEMS/CFV <0.70 post-broncodilatatore conferma la presenza di una persistente limitazione al flusso aereo: diagnosi confermata se al test con Salbutamolo non si ha broncoreversibilità . Il sintomo più caratteristico della BPCO è la dispnea cronica e progressiva. Il sintomo più caratteristico della BPCO è la dispnea cronica e progressiva, dispnea che è la causa principale di invalidità ed ansia legate alla malattia. Fondamentale è la valutazione della tolleranza all’esercizio fisico: il test più semplice è il test del cammino dei sei minuti.  Fondamentali per aumentare la sopravvivenza in questi pazienti sono l’abbandono dell’abitudine al consumo di tabacco ed ossigenoterapia, quando indicata. Importante è anche il programma riabilitativo. La riabilitazione respiratoria comprende “un insieme di interventi che si basano sulla valutazione del paziente con impostazione di terapie personalizzate sul singolo paziente, che includono (ma non solo) allenamento fisico, educazione, interventi di autogestione per ottenere modifiche utili nel comportamento, ideati per migliorare la condizione fisica e psicologica di persone affette da malattie respiratorie croniche e per promuovere l’aderenza a lungo termine a programmi per il benessere del paziente” (LINEE GUIDA GOLD 2019).


34 di 41 
"Il lichen erosivo del cavo orale si associa frequentemente a: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) nefropatia

B) epatopatia

C) Artropatia

D) LES

E) cardiopatia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' epatopatia '.

35 di 41 
"Quali dei seguenti sintomi possono essere presenti nella sindrome mediastinica?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) tutte le risposte elencate sono corrette

B) disfonia

C) tosse

D) dispnea

E) disfagia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la A
    Sono sindromi mediastiniche tutte quelle che possono infiltrarsi e causare danno da compressione alle strutture ivi presenti. Vengono classificate in base alla sintomatologia che possono creare: sindrome della vena cava superiore, da compressione tracheale, da disfagia e neurologica. La disfonia si verifica quando vengono intaccate le strutture tracheali superiori e laringee oppure il decorso dei nervi laringei (Risposta B errata), la tosse anche si verifica quando vengono compresse le strutture tracheali superiori o i bronchi (Risposta C errata), la dispnea è presenta nei casi di compressione bronchiale (Risposta D errata) e la disfagia per compressione esofagea (Risposta E errata).

    ​​​​​​​

36 di 41 
"Un tumore mediastinico puo' determinare:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) tosse

B) emorragia

C) dispnea

D) tutte le risposte elencate sono corrette

E) disfagia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'tutte le risposte elencate sono corrette'.

37 di 41 
"La sintomatologia della malattia di Meniere e' caratterizzata da:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) ipoacusia bilaterale, acufeni e cefalea

B) disfonia, acufeni e vertigini

C) dispnea, ipoacusia

D) vertigini, acufeni ed ipoacusia

E) disfonia, dispnea e vertigini

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'vertigini, acufeni ed ipoacusia'.

38 di 41 
"Nel paziente con cardiopatia reumatica la profilassi penicillinica continua e' essenzialmente utile nella previsione di:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Insufficienza cardiaca

B) Nessuna delle possibilita' elencate

C) Faringite streptococcica

D) Endocardite batterica

E) Tutte le possibilita' elencate

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Faringite streptococcica'.

39 di 41 
"Tutti i seguenti segni si riferiscono ad un paziente con BPCO, eccetto:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) tosse

B) dispnea

C) sibili respiratori

D) nessuna risposta corretta

E) presenza di escreato

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'nessuna risposta corretta'.

40 di 41 
"Quale miocardiopatia si puo' osservare in corso di emocromatosi? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) miocardite granulomatosa

B) miocardite virale

C) miocardiopatia ipertrofica

D) miocardiopatia restrittiva

E) miocardiopatia congestizia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' miocardiopatia restrittiva '.

41 di 41 
"Un uomo di 78 anni presenta dispnea ingravescente da quattro mesi; una TC mostra un marcato ispessimento della pleura, esteso alla maggior parte del polmone di sinistra; la biopsia della pleura mostra cellule fusate e cuboidali infiltranti i tessuti circostanti. Quale delle seguenti patologie puo' portare allo sviluppo di questa neoplasia? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) tubercolosi polmonare

B) antracosi

C) asbestosi

D) silicosi

E) bronchite cronica

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' asbestosi '.

background