Sign up with Email

Already have an account? Login


1 di 40 
"Quale delle seguenti asserzioni su metastasi cerebrali non e' vera:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) tutte le precedenti

B) melanoma e' tumore che piu' probabilmente causa metastasi cerebrali

C) chemioterapia prima scelta in maggior parte dei pazienti

D) fonti comuni sono ca polmone e mammella

E) resezione chirurgica considerata in pazienti con metastasi solitarie

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta è la C.
    Le metastasi sono le manifestazione neoplastiche cerebrali più frequenti nei soggetti adulti, arrivando a costituirne più del 50%. Il tumore maggiormente responsabile di queste è probabilmente il melanoma (risposta B errata), accompagnato dal tumore al polmone e alla mammella (risposta D errata). La metastatizzazione avviene più spesso per via ematogena; le sedi maggiormente colpite sono gli emisferi cerebrali e meno frequentemente il cervelletto e il tronco dell’encefalo. Il trattamento dipende da diverse variabili tra cui il numero delle lesioni; quando presente una metastasi solitaria o un numero limitato di lesioni cerebrali, infatti, il trattamento di scelta è la resezione chirurgica (risposta E errata). Poiché la prevalenza dei pazienti al momento della diagnosi presenta questa condizione, la chemioterapia NON costituisce quindi il trattamento di prima scelta nella maggior parte di questi.

2 di 40 
"La reazione di Paul-Bunnell-Davidson e' generalmente positiva in caso di: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Toxoplasmosi

B) Herpes simplex

C) Brucellosi

D) Faringite streptococcica

E) Mononucleosi infettiva

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Mononucleosi infettiva '.

3 di 40 
"In quale delle sottoelencate meningiti si ha una glicorrachia costantemente ridotta "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Meningite da Enterovirus

B) Meningite da Toxoplasma gondii

C) Meningite da Leptospira

D) Meningite da virus Herpes simplex

E) Meningite da Mycobacterium tuberculosis

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Meningite da Mycobacterium tuberculosis '.

4 di 40 
" La neoplasia esofagea piu' frequente e': "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) adenocarcinoma

B) carcinoma a piccole cellule

C) melanoma maligno

D) carcinoma spinocellulare

E) leiomiosarcoma

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' carcinoma spinocellulare '.

5 di 40 
"QUAL E' L'ISTOTIPO PIU' FREQUENTE DEI TUMORI DELLA VAGINA?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) MELANOMA

B) ADENOCARCINMA A CELLULE CHIARE

C) NESSUNA RISPOSTA CORRETTA

D) SARCOMA BOTRIOIDE

E) CARCINOMA SPINOCELLULARE

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la E
    L’istotipo più frequente dei tumori vaginali è il carcinoma spinocellulare. In particolare, il cancro della vagina è più frequente nelle donne di età superiore ai 60 anni e i fattori di rischio comprendono l’infezione da papillomavirus umano e il cancro della cervice o della vulva.
    La maggior parte dei tumori vaginali di verifica nel terzo superiore della parete posteriore della vagina e possono diffondersi sia per estensione diretta, che attraverso i linfonodi inguinali o pelvici o per via ematogena.
    Il sintomo più frequente è il sanguinamento vaginale patologico: postmenopausale, postcoitale o intermestruale. La diagnosi è sostanzialmente anatomopatologica, mentre il trattamento è chirurgico e/o radioterapico.

6 di 40 
" Con quale etiologia h compatibile il seguente esame di liquor: 250 linfociti/ml, aumento della protidorrachia e diminuzione della glicorrachia? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) meningococco

B) amebe

C) H. influenzae

D) tbc

E) herpes virus simplex 2

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' tbc '.

7 di 40 
"L'anemia emolitica puo' essere associata a tutte le seguenti infezioni, eccetto: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) polmonite da micoplasma

B) herpes simplex

C) HIV

D) malaria

E) sifilide

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' herpes simplex '.

8 di 40 
"Quale delle affermazioni sottoriportate depone per una sospetta evoluzione melanomatosa di un nevo melanocitario?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Scomparsa del disegno di superficie

B) Aumento irregolare delle dimensioni

C) Comparsa di un alone pigmentario

D) Cambiamento di colore del nevo

E) Tutte le risposte elencate sono corrette

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Tutte le risposte elencate sono corrette'.

9 di 40 
"L'ipostesia della parete posteriore del condotto uditivo esterno puo' essere un segno precoce di: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) psoriasi del padiglione auricolare

B) herpes zoster oticus

C) otite esterna micotica

D) neurinoma dell'VIII nervo cranico

E) acroittiosi

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' herpes zoster oticus '.

10 di 40 
"Il tipo istologico piu' frequente fra i tumori del massiccio facciale e' "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) il carcinoma squamocellulare

B) l'adenocarcinoma

C) il carcinosarcoma

D) il sarcoma osteoide

E) il cordoma

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' il carcinoma squamocellulare '.

11 di 40 
"Un esame liquorale che evidenzia 250 linfociti/microlitro, aumento della protidorrachia e marcata riduzione della glicorrachia fa pensare a una meningite:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) da Haemophilus influenzae

B) da virus Herpes simplex 2

C) meningococcica

D) amebica

E) tubercolare

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la E
    Un esame liquorale che evidenzia 250 linfociti/microlitro, aumento della protidorrachia e marcata riduzione della glicorrachia fa pensare a una meningite tubercolare. L’esame del liquor è una delle tecniche più importanti nell’iter diagnostico di numerose patologie del sistema nervoso centrale; soprattutto nel caso del sospetto di patologie infettive, già l’analisi preliminare del liquido è utile a poterci fare un’idea rispetto all’agente eziologico responsabile più probabile (non solo l’effettiva individuazione di quest’ultimo). Infatti vengono analizzati in primis l’aspetto (se limpido o torbido), la concentrazione di proteine, cellule infiammatorie e glucosio: in particolare riguardo quest’ultimo parametro, la concentrazione nel liquor può risultare nella norma o ridotta; se ridotta si tratta o di un’infezione da batteri capsulati (più frequentemente pneumococco o meningococco) che, inoltre, si associa a liquor torbido o di un’infezione da mycobacterium tubercolosis che, tuttavia, si associa a liquor limpido. Anche le infezioni virali comportano un liquor limpido, ma il contenuto di glucosio risulta nella norma. 

12 di 40 
" Melanosi non melanotica (cioe' non dovuta ad aumento numerico dei melanociti) si rileva in una di queste condizioni. Quale? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) emocromatosi

B) sindromi neurocutanee congenite

C) s. di Albright

D) neurofibromatosi

E) melanoma

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' emocromatosi '.

13 di 40 
"In quali di queste neoplasie non ha senso la ricerca del linfonodo sentinella: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Osteosarcoma

B) Melanoma

C) Tumori della lingua

D) Tumori della cervice

E) Tumore della mammella

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Osteosarcoma '.

14 di 40 
"Tutti i seguenti tumori maligni ad eccezione di uno sono in aumento nella popolazione italiana. Quale? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Prostata

B) Polmone negli uomini

C) Polmone nella donna

D) Mammella

E) Melanoma in entrambi i sessi

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Polmone negli uomini '.

15 di 40 
"Un bambino di 2 mesi presenta microcefalia, calcificazioni periventricolari, corioretinite e sordità neurosensoriale. Quale e' la diagnosi piu' probabile?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Rosolia congenita

B) Infezione congenita da CMV

C) Toxoplasmosi congenita

D) Infezione congenita da Herpex Simplex

E) Sclerosi tuberosa

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La Risposta corretta e' la B
    ​​​​​​​L'infezione da cytomegalovirus può essere acquisita nel periodo prenatale e perinatale ed è la più diffusa infezione virale congenita.
    Molte donne che hanno contratto un'infezione da cytomegalovirus durante la gravidanza sono asintomatiche, ma alcune sviluppano una malattia simile alla mononucleosi.
    Circa il 10% dei lattanti con infezione congenita da cytomegalovirus e' sintomatico alla nascita. Manifestazioni comprendono le seguenti: Ritardo di accrescimento intrauterino
    Prematurità, Microcefalia, Ittero, Petecchie, Epatosplenomegalia, Calcificazioni periventricolari, Corioretinite, Epatite, Polmonite, Perdita dell'udito neurosensoriale. 
    I neonati che acquisiscono il cytomegalovirus durante o dopo la nascita, specialmente se sono prematuri possono sviluppare una sindrome simile alla sepsi, polmonite, epatosplenomegalia, epatite (che può portare ad insufficienza epatica), trombocitopenia e linfocitosi atipica. Tuttavia, se la trasmissione e' attraverso il latte materno, il rischio di malattia sintomatica grave e di sequele a lungo termine e' basso.
    Aggiornato al 02/04/21

16 di 40 
"Quale tra le seguenti neoplasie puo' dare metastasi ossee di tipo prevalentemente addensante: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Carcinoma del colon

B) Melanoma

C) Carcinoma della prostata

D) Carcinoma ovarico

E) Carcinoma polmonare

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Carcinoma della prostata '.

17 di 40 
"Cos'e' la vescicola perlacea?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Una tipica lesione della tinea corporis

B) Un segno distintivo dell'epitelioma basocellulare

C) Nessuna risposta corretta

D) Un'espressione caratteristica della dermatite erpetiforme di Duhring

E) Una manifestazione allergica alle collane

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Nessuna risposta corretta'.

18 di 40 
"Quale fra questi quadri non ha mai significato paraneoplastico? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Dermatomiosite

B) Orticaria

C) Herpes zoster

D) Dermatite erpetiforme di Duhring

E) Dermatite da contatto

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Dermatite da contatto '.

19 di 40 
"Quale delle sottoriportate manifestazioni cutanee non evolve mai in epitelioma spinocellulare? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Cheratosi attinica

B) Psoriasi

C) Cicatrice da ustione

D) Xeroderma pigmentoso

E) Radiodermite cronica

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Psoriasi '.

20 di 40 
"Quale dei sottoriportati e' fattore di rischio per il melanoma?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Presenza e/o familiarita' per la sindrome del nevo displastico

B) Eta' maggiore di 40 anni

C) Pelle chiara, occhi azzurri, capelli rossi o biondi

D) Tutte le risposte sono corrette

E) Familiarita' positiva per il melanoma (parenti di primo grado)

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Tutte le risposte sono corrette'.

21 di 40 
"Di quale delle malattie cutanee sottoriportate e' tipico il reperto istologico di "perle cornee"? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Epitelioma spinocellulare

B) Dermatite seborroica

C) Verruca comune

D) Melanoma

E) Psoriasi

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Epitelioma spinocellulare '.

22 di 40 
"L'epitelioma basocellulare puo' metastatizzare? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Mai

B) In circa il 30% dei casi

C) Sempre

D) In circa il 50% dei casi

E) Eccezionalmente

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Eccezionalmente '.

23 di 40 
"Melanoma: quale delle affermazioni sottoriportate e' corretta? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Non esiste un melanoma delle mucose

B) Il melanoma nodulare e' sempre ulcerato

C) L'esame istologico di un piccolo frammento asportato dalla lesione e' un metodo diagnostico sicuro e corretto

D) Il melanoma nodulare e' la variante a piu' lenta evoluzione

E) La lentigo maligna e' tipica dell'eta' avanzata

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' La lentigo maligna e' tipica dell'eta' avanzata '.

24 di 40 
"Quale delle sottoriportate caratteristiche non e' peculiare dell'herpes simplex labiale? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Lesioni vescicolose raggruppate

B) Storia di precedenti eruzioni

C) Sensazione di bruciore-fastidio prima dell'eruzione

D) Associazione con la dermatite erpetiforme di Duhring

E) L'esposizione al sole puo' scatenare l'eruzione

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Associazione con la dermatite erpetiforme di Duhring '.

25 di 40 
"Qual'e' l'agente eziologico delle verruche comuni? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Herpes simplex virus

B) Epstein Barr virus

C) Pox virus

D) Citomegalovirus

E) Human papilloma virus

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Human papilloma virus '.

26 di 40 
"Quali delle affermazioni sottoriportate e' in favore di avvenuta evoluzione melanomatosa di un nevo melanocitario?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Comparsa di satellitosi

B) Tutte le risposte sono corrette

C) Nessuna risposta corretta

D) Comparsa di alone acromico

E) Comparsa di alone pigmentario

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta è la A
    La comparsa di satellitosi è in favore di avvenuta evoluzione melanomatosa di un nevo melanocitario. Alcune caratteristiche di un nevo melanocitario (il cosiddetto ABCDE) consentono di ipotizzare una sua evoluzione melanomatosa, da escludere mediante biopsia:
    - A: asimmetria della lesione;
    - B: bordi, margini irregolari;
    - C: colore, variazione cromatica all'interno del nevo, soprattutto se confrontata con gli altri nevi del paziente;
    - D: diametro, > 6 mm;
    - E: evoluzione, comparsa di un nuovo nevo in un paziente > 30 anni di età o alterazione morfologica di un neo preesistente.
    Inoltre, ulteriori segni d’allarme sono la variazione di consistenza, comparsa di nevi melanocitari satelliti (satellitosi, risposta C errata) o segni di flogosi (ulcerazione, sanguinamento, prurito o dolore). Al contrario, la comparsa di alone acromico o pigmentario non è in favore di avvenuta evoluzione melanomatosa di un nevo melanocitario (risposte C, D e E errate).

27 di 40 
"Quale e' il fattore di rischio piu' documentato per il melanoma cutaneo? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) presenza di acne

B) uso di creme abbronzanti

C) carnagione scura

D) assunzione di forti quantita' di alcol

E) esposizione al sole, specie in giovane eta'

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' esposizione al sole, specie in giovane eta' '.

28 di 40 
"Quale dei seguenti virus e' maggiormente implicato nella insorgenza del carcinoma della cervice uterina? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) herpes zoster

B) papilloma umano HPV-1 e HPV-3

C) citomegalovirus

D) Epstein Barr

E) papilloma umano HPV-16 e HPV-18

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' papilloma umano HPV-16 e HPV-18 '.

29 di 40 
"Quale tra le seguenti non e' un fattore di rischio per il melanoma? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Alimentazione;

B) Eta';

C) Esposizione solare.

D) Essere di carnagione pallida;

E) Nei;

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Alimentazione; '.

30 di 40 
"La paralisi del faciale puo' essere dovuta al virus: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) dell'herpes zoster

B) della rosolia

C) della parotite

D) della poliomielite

E) agli adenovirus

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' dell'herpes zoster '.

A) NELLA MELANOSI DI DUBREUILH SONO PRESENTI MELANOCITI ATIPICI

B) LA MELANOSI DI DUBREUILH E' SPESSO PRESENTE ALLA NASCITA

C) I MELANOCITI NON HANNO PROLUNGAMENTI DENDRITICI

D) IL MELANOMA HA SEMPRE PIGMENTAZIONE UNIFORME

E) IL NEVODI SPITZ-ALLEN E' SEMPRE UNA LESIONE MALIGNA

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'NELLA MELANOSI DI DUBREUILH SONO PRESENTI MELANOCITI ATIPICI '.

32 di 40 
"L'ULCERA DI MARJOLIN E'"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) UNO SPINALIOMA INSORTO IN UNA ZONA CON PREGRESSO TRAUMATICO

B) TUTTE LE RISPOSTE SONO ERRATE

C) UNA PIAGA DA DECUBITO

D) UN MELANOMA INSORTO IN UNA ZONA CON PREGRESSO TRAUMATICO

E) UN BASALIOMA INSORTO IN UNA ZONA CON PREGRESSO TRAUMATICO

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'UNO SPINALIOMA INSORTO IN UNA ZONA CON PREGRESSO TRAUMATICO'.

33 di 40 
"METASTASI CUTANEE DA NEOPLASIE VISCERALI "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) LE METASTASI SI VERIFICANO SOLO PER CONTIGUITA' 

B) IL MELANOMA CUTANEO NON ORIGINA MAI IN SEDI EXTRACUTANE

C) L'ISTOPATOLOGIA DELLE METASTASI E' TALE DA PERMETTERE SEMPRE IL RICONOSCIMENTO DELLA NEOPLASIA PRIMARIA

D) L'OBIETTIVITA' PIU' FREQUENTE E' DI TIPO NODULARE

E) LE METASTASI CUTANEE PIU' FREQUENTI SONO QUELLE DA NEOPLASIE OSTEOGENICHE

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'L'OBIETTIVITA' PIU' FREQUENTE E' DI TIPO NODULARE '.

A) LE LENTIGGINI SONO LOCALIZZATE ESCLUSIVAMENTE NELLE ZONE FOTOESPOSTE

B) LE MACCHIE MONGOLICHE SONO NEVI VASCOLARI 

C) L'ASPETTO CLINICO DELLA MELANOSI DI DUBREUILH E' STABILE

D) LA MELANOSI DI DUBREUILH E' CONSIDERATA UN MELANOMA IN SITU

E)  IL NEVO CELLULARE BLU E' SEMPRE LOCALIZZATO AL VISO

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'LA MELANOSI DI DUBREUILH E' CONSIDERATA UN MELANOMA IN SITU '.

A) IL MELANOMA SPREADING DI CLARK E' IL MELANOMA PIU' INVASIVO

B) E' CARATTERIZZATO DA PIGMENTAZIONE UNIFORME MOLTO SCURA

C) LA SEDE PIU' COLPITA E' IL VOLTO

D) NEL MELANOMA NODULARE LA MEMBRANA BASALE E' INTEGRA

E) L'ARTO INFERIORE E' LA SEDE PIU' COLPITA NELLA DONNA

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'L'ARTO INFERIORE E' LA SEDE PIU' COLPITA NELLA DONNA'.

A) I NEVI GIUNZIONALI SONO IN SEDE IPODERMICA

B) IL NEVO VERRUCOSO E' CARATTERIZZATO DA CELLULE NEVO NEVOCELLULARI

C) LA CELLULA NEVICA DIFFERISCE DAL MELANOCITA PER LA METACROMASIA

D) LA MELANOSI DI DUBREUILH PUO' EVOLVERE IN MELANOMA INVASIVO

E) I MELANOCITI DERIVANO DAL MESODERMA

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'LA MELANOSI DI DUBREUILH PUO' EVOLVERE IN MELANOMA INVASIVO '.

37 di 40 
"L' EPITELIOMA SPINOCELLULARE"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) LE PERLE CORNEE SONO SEMPRE PRESENTI

B) INSORGE SU CUTE SANA O SU PRECANCEROSI

C) DA' RARAMENTE METASTASI

D) NON COLPISCE MAI LE MUCOSE E LE PSEUDOMUCOSE

E) SONO SEMPRE RISPARMIATI GLI ORGANI GENITALI

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'INSORGE SU CUTE SANA O SU PRECANCEROSI'.

38 di 40 
"IL CANCRO DEL PENE E' ISTOLOGICAMENTE QUASI SEMPRE UN:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) CARCINOMA METASTATICO

B) ANGIOSARCOMA

C) ADENOCARCINOMA

D) EPITELIOMA SPINOCELLULARE

E) EPITELIOMA BASOCELLULARE

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'EPITELIOMA SPINOCELLULARE '.

39 di 40 
"Un neonato a termine presenta idrope marcato, rash diffuso e desquamazione palmoplantare; dopo 2 giorni muore per insufficienza respiratoria. Il riscontro diagnostico rivela marcata epatosplenomegalia, periostite, osteocondrite e polmoni poco aereati. Quale dei seguenti agenti eziologici ha causato l'infezione della madre che e' alla base delle alterazioni descritte? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Cytomegalovirus

B) Treponema pallidum

C) Herpes simplex tipo 2

D) Toxoplasma gondii

E) HIV

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Treponema pallidum '.

40 di 40 
"Quale e' una caratteristica tipica dell'infezione da Herpes Zoster? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) localizzazione bilaterale simmetrica alle estremita' e al tronco

B) alterazioni cutanee nella zona di distribuzione di un nervo sensitivo

C) lesione delle fibre sensitive del cordone posteriore del midollo spinale

D) infezione batterica secondaria ad una lesione cutanea

E) distruzione dei neuroni del corno anteriore

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' alterazioni cutanee nella zona di distribuzione di un nervo sensitivo '.

background