Sign up with Email

Already have an account? Login


1 di 41 
"La prolungata somministrazione di vitamina D ad alte dosi provoca uno dei seguenti effetti."

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) nessuna risposta corretta

B) osteomalacia

C) pseudoipoparatiroidismo

D) osteoporosi

E) ipercalcemia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'ipercalcemia'.

2 di 41 
"VES alta, febbre, leucocitosi con neutrofilia possono essere tutte presenti in una delle seguenti condizioni:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) osteoma osteoide

B) metastasi ossee

C) mieloma multiplo

D) tubercolosi ossea

E) osteomielite acuta

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'osteomielite acuta'.

3 di 41 
"QUALE TRA LE SEGUENTI COMPLICANZE NON SI RISCONTRA NEL DECORSO DEL MIELOMA MULTIPLO ?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) FRATTURA PATOLOGICA

B) SINDROME DA IPERVISCOSITA'

C) CEFALEA

D) INSUFFICIENZA RENALE

E) INFEZIONI

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'CEFALEA'.

4 di 41 
"TUTTE LE SEGUENTI SITUAZIONI SONO FATTORI DI RISCHIO PER UN INSUCCESSO LOCALE DOPO PROSTATECTOMIA ECCETTO:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A)  INVASIONE DELLE VESCICOLE SEMINALI

B) UN PSA ALLA DIAGNOSI MAGGIORE DI 4

C) ISTOLOGIA SCARSAMENTE DIFFERENZIATA

D) INVASIONE EXTRACAPSULARE

E) FOSFATASI ACIDA PROSTATICA ELEVATA

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'FOSFATASI ACIDA PROSTATICA ELEVATA'.

5 di 41 
"Quale indagine strumentale consente la valutazione della membrana sinoviale"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) ecografia

B) densitometria ossea

C) scintigrafia ossea

D) TC

E) Radiografia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'ecografia'.

6 di 41 
"L'osteoporosi senile e' caratterizzata da: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) aumento della fosfatasi alcalina

B) ipercalcemia e/o ipercalciuria

C) difettosa mineralizzazione della sostanza osteoide

D) aumento dell'idrossiprolinuria

E) normalita' dei principali parametri metabolici ossei

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' difettosa mineralizzazione della sostanza osteoide '.

7 di 41 
"Quale dei seguenti esami e' piu' utile per la diagnosi di neoplasia del bronco principale del polmone?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) scintigrafia polmonare

B) broncografia

C) broncoscopia

D) radiografia standard del torace

E) stratigrafia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la C
    In caso di sospetto diagnostico di carcinoma broncogeno, una patologia maligna dei bronchi che invade i vari strati tissutali ed è responsabile di emottisi ripetute, è sempre necessario effettuare un esame broncoscopico, che, tramite uno strumento a fibre ottiche (il fibrobroncoscopio), permette di valutare lo stato della laringe, trachea e dei bronchi ed eventualmente effettuare biopsie o lavaggi dei rami bronchiali esplorati.

8 di 41 
" In caso di pancreatite cronica quale tecnica di diagnostica per immagini puo' meglio di altre documentarne il quadro? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Angiografia selettiva

B) Wirsungrafia retrograda

C) Scintigrafia sequenziale

D) Studio radiografico diretto dell'addome

E) TC con e senza m.d.c.

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' TC con e senza m.d.c. '.

9 di 41 
"Quale delle seguenti affermazioni meglio si adatta alla "gammapatia di significato non determinato(MGUS)? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) e' presente solo nella insufficienza renale

B) si accompagna a proteinuria di Bence-Jones in piu' del 20% dei casi

C) e' un riscontro occasionale in piu' del 5% dei soggetti con eta' superiore ai 70 anni

D) un mieloma multiplo si sviluppa, entro 5 annidalla diagnosi, in circa 1/3 delle persone con questa condizione

E) la diagnosi viene posta in presenza di un picco monoclonale accompagnato da aumento delle plasmacellule nello striscio midollare (almeno il 30%)

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' e' un riscontro occasionale in piu' del 5% dei soggetti con eta' superiore ai 70 anni '.

10 di 41 
"Quale e' la complicanza clinica piu' frequente nel mieloma micromolecolare? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) coagulazione intravascolare disseminata

B) insufficienza midollare

C) insufficienza cardiaca congestizia

D) sindrome da iperviscosita'

E) insufficienza renale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' insufficienza renale '.

11 di 41 
" Quale di queste indagini rivela piu' precocemente la presenza di metastasi ossee? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) La termografia

B) La mieloscintigrafia

C) L'ecografia

D) La scintigrafia ossea

E) La radiografia tradizionale del segmento scheletrico

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' La scintigrafia ossea '.

12 di 41 
"Quali dei seguenti esami e' specifico nell'arteriopatico?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) fotopletismografia

B) tutte le risposte elencate sono corrette

C) arteriografia

D) TAC

E) scintigrafia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'arteriografia'.

13 di 41 
" Ves alta, febbre, leucocitosi con neutrofilia sono segni: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) di metastasi ossee

B) di tubercolosi ossea

C) di mieloma multiplo

D) di osteomielite acuta

E) di osteoma osteoide

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' di osteomielite acuta '.

14 di 41 
" Quale dei seguenti esami e' piu' utile per la diagnosi di una neoplasia periferica del polmone? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) broncografia

B) scintigrafia polmonare

C) broncoscopia

D) radiografia standard del torace

E) TAC

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' TAC '.

15 di 41 
"IL CIPROTERONE ACETATO, IMPIEGATO NELLA TERAPIA DELLA PROSTATA, DETERMINA:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Incremento del rilascio di LH da parte dell'ipofisi

B) Inibizione della biosintesi degli androgeni a livello surrenalico

C) Riduzione del rilascio di LH da parte dell'ipofisi

D) Aumentata produzione testicolare di testosterone

E) Stimolazione della biosintesi di androgeni a livello surrenalico

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Inibizione della biosintesi degli androgeni a livello surrenalico'.

16 di 41 
" La sindrome di De Toni, Debre', Fanconi nell'adulto puo' essere provocata talvolta da: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) glomerulonefrite acuta diffusa

B) sindrome nefrosica

C) litiasi renale

D) diabete insipido

E) mieloma multiplo

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' mieloma multiplo '.

17 di 41 
"Il mieloma multiplo e' caratterizzato dai seguenti sintomi eccetto uno. Quale?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) insufficienza renale

B) complicanze infettive

C) dolori ossei

D) anemia

E) ulcerazioni al cavo orale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la E
    Le ulcerazioni al cavo orale non rappresentano un sintomo del mieloma multiplo. Il MM è caratterizzato da ≥10% di plasmacellule monoclonali a livello midollari e almeno un sintomo tra i seguenti:
    - ipercalcemia (>11mg/dL);
    - insufficienza renale (clearance creatinina <40mL/min o creatinina >2mg/dL);
    - anemia (Hb<10 mg/dL);
    - lesioni osteolitiche;
    - plasmacellule monoclonali ≥60%;
    - rapporto tra le catene libere sieriche (K\λ) >100;
    - ≥1 lesione focale evidenziata mediante RMN.

18 di 41 
"In quale dei seguenti casi la scintigrafia di perfusione miocardica eseguita con tecnica Gated-SPET puo' porre problemi nell' acquisizione dei dati ?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) pazienti con angina da sforzo

B) pazienti anziani

C) pazienti con aritmie

D) pazienti con blocco di branca sinistro

E) pazienti con BPCO

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta è la C.
    La SPET miocardica o tomoscintigrafia miocardica di perfusione è un esame diagnostico che può essere utilizzato, a riposo o con opportuni test di provocazione, per valutare la perfusione miocardica. Tramite la somministrazione di una tracciante radioattivo (201Tl o 99mTc-sestamibi) per via endovenosa, permette infatti di studiare la qualità dell'apporto ematico al miocardio e di generare una “mappa” delle aree di perfusione. Può essere eseguito sotto sforzo oppure l'attività fisica del paziente può essere “mimata” con l'iniezione di dipiridamolo, adenosina o dobutamina. Lo stress fisico provocherà un aumento del fabbisogno miocardico di ossigeno e quindi, in teoria, anche un maggiore afflusso di sangue. Se una regione miocardica (soprattutto ventricolare sinistra) presenta una condizione di limitazione al flusso, alla scintigrafia noteremo una ipocaptazione del  tracciante. Nella tecnica “Gated” l’acquisizione delle immagini  di perfusione viene sincronizzata con l’elettrocardiogramma. In questo modo la perfusione e la funzionalità contrattile globale e segmentale del ventricolo sinistro potranno essere valutate simultaneamente. E’ importante che il paziente non presenti aritmie poichè la macchina non riuscirebbe a sincronizzare le immagini con l’attività elettrica cardiaca.
    Le risposte A, B, D ed E non sono corrette.
    La presenza di aritmie può creare problemi nell’acquisizione dei dati durante l’esecuzione della Gated-spect mentre le altre problematiche necessitano cautela per Il paziente ma non intereferiscono con la sincronizzazione di immagini ed ecg.

19 di 41 
"Quale metodica scintigrafica ha la maggiore utilita' nello studio della ristadiazione mediastinica in corso di linfoma: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Scintigrafia con [Ga-67] citrato

B) Scintigrafia con [Tl-201]

C) Scintigrafia con [I-131]

D) Scintigrafia con anticorpi monoclonali marcati

E) Scintigrafia recettoriale con [In-111]-pentetreotide

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Scintigrafia con [Ga-67] citrato '.

20 di 41 
"La tomoscintigrafia di perfusione cerebrale e' comunemente utilizzata per la diagnosi di:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) disturbi del movimento

B) tutte le condizioni elencate sono corrette

C) demenze

D) tumori cerebrali ben vascolarizzati

E) emorragie cerebrali

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'demenze'.

21 di 41 
"In quale dei seguenti casi non c'e' indicazione ad eseguire una scintigrafia miocardica perfusionale?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) paziente senza angina con alterazioni del tratto ST da sforzo

B) paziente con controindicazioni all'eco-stress

C) paziente senza angina e senza alterazioni del tratto ST da sforzo

D) tutte le risposte elencate sono corrette 

E) paziente con angina senza alterazioni del tratto ST da sforzo

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la C
    La scintigrafia miocardica di perfusione è una metodica di indagine medico nucleare che trova la sua applicazione clinica più importante, in associazione con il test da sforzo fisico o farmacologico, per la diagnosi di cardiopatia ischemica. Il test da sforzo crea una eterogeneità di flusso miocardico tra territori irrorati da coronarie normali e territori irrorati da coronarie con stenosi significative, che può essere visualizzata grazie all’impiego di radiofarmaci “di perfusione”, il cui uptake è proporzionale al flusso. Numerosi studi hanno dimostrato una buona correlazione tra i risultati della scintigrafia miocardica di perfusione e i risultati della coronarografia e hanno soprattutto sottolineato che le alterazioni scintigrafiche riflettono il significato funzionale ed emodinamico delle stenosi coronariche, fornendo pertanto oltre che informazioni diagnostiche, preziose informazioni prognostiche. Le indicazioni principali pertanto sono: la valutazione di pazienti senza angina con alterazioni del tratto ST dopo sforzo, pazienti con angina senza alterazioni del tratto ST dopo sforzo e pazienti che presentano controindicazioni all'esecuzione dell’eco-stress.

22 di 41 
"La scintigrafia della midollare surrenale con Metaiodobenzilguanidina e' utile per studiare: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) il feocromocitoma

B) la Sindrome di Cushing

C) l'aldosteronismo primario

D) il Morbo di Addison

E) la sindrome adrenogenitale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' il feocromocitoma '.

23 di 41 
"La cistoscintigrafia minzionale diretta e' impiegata per la diagnosi di: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) reflusso vescico-ureterale

B) neoplasia vescicale

C) torsione del testicolo

D) ostruzione dell'uretra

E) neoplasia prostatica

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' reflusso vescico-ureterale '.

24 di 41 
"La scintigrafia con Gallio-67 citrato nei pazienti con linfoma non e' utilizzata per: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Valutare se iniziare terapia specifica

B) Una valutazione prognostica

C) Una valutazione diagnostica

D) Valutare la risposta alla terapia

E) Valutare l'entita' della malattia prima del trattamento

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Una valutazione diagnostica '.

25 di 41 
"Il principio fisiopatologico su cui si basa la scintigrafia polmonare perfusoria e': "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) legame del tracciante a frazioni mitocondriali di cellule alveolari per diffusione passiva

B) attivita' macrofagica

C) microembolizzazione di arteriole o capillari polmonari

D) legame del tracciante a frazioni mitocondriali di cellule alveolari attraverso meccanismi ATPasi dipendenti

E) diffusione passiva del tracciante a livello di cellule endoteliali

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' microembolizzazione di arteriole o capillari polmonari '.

26 di 41 
"Nella cardiotossicita' da farmaci (es: doxorubicina) allo scopo di monitoraggio e' consigliata:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) la radiografia del torace

B) la scintigrafia miocardica con indicatori di necrosi

C) l'angiocardioscintigrafia

D) la risonanza magnetica

E) la scintigrafia miocardica perfusionale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la C
    Nella cardiotossicità da farmaci, allo scopo di monitoraggio, è consigliata l’angiocardioscintigrafia. Il danno cardiaco nella tossicità da doxorubicina, che si manifesta soprattutto in disturbi del ritmo e in riduzione dell’efficienza della funzione di pompa, viene monitorato mediante misurazione della frazione di eiezione in ecocardiografia o in scintigrafia. Con la radiografia del torace non è possibile fare una stima della frazione di eiezione (risposta A errata), ma al massimo valutare abnormi dilatazioni delle camere cardiache attraverso una differente silouette cardiaca. La scintigrafia miocardica con indicatori di necrosi è un esame diagnostico per l'infarto del miocardio (risposta B errata), mentre la scintigrafia miocardica perfusionale è un esame utilizzato generalmente per cercare possibili anomalie nella perfusione del miocardio sotto stress e a riposo (risposta E errata).

27 di 41 
"L'esame di primo livello nel sospetto di tumore osseo e' rappresentato da: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Radiografia

B) Scintigrafia

C) Ecografia

D) Risonanza Magnetica

E) Tomografia Computerizzata

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Radiografia '.

28 di 41 
"Nello studio del retroperitoneo, la metodica di elezione e':"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) L'urografia

B) Il retropneumoperitoneo

C) La scintigrafia con Gallio

D) La TC

E) L'ecografia

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la D
    Nello studio del retroperitoneo, la metodica di elezione è la TC. Il retroperitoneo è una regione dell'addome, situata posteriormente al peritoneo fino alla colonna vertebrale. È delimitato in alto dal diaframma, in basso dalla piccola pelvi. Gli organi retroperitoneali sono i grossi vasi (aorta, vena cava inferiore), i reni, le ghiandole surrenali, il pancreas, gran parte del duodeno (primo tratto dell'intestino tenue), gli ureteri e i vasi spermatici o utero-ovarici. Con l'ecografia non è possibile individuare tutti gli organi del retroperitoneo, in quanto il surrene e gli ureteri non sono visualizzabili (risposta E errata). La scintigrafia con Gallio è un esame per lo studio di alcune patologie infiammatorie polmonari (risposta C errata), mentre l'urografia è una procedura radiologica che consente di valutare l'apparato urinario dal punto di vista morfologico e funzionale, ma non indaga tutti gli altri organi retroperitoneali (risposta A errata).

29 di 41 
"Qual e' la metodica di imaging di I livello nello studio della prostata in Pz di eta' superiore ai 50 anni con PSA alterato?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Ecografia transrettale

B) Urografia

C) Ecografia sovrapubica

D) TC

E) RM

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Ecografia transrettale'.

30 di 41 
"Che tipo d'informazione fornisce la scintigrafia scheletrica?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Attivita' osteoblastica

B) Nessuna risposta corretta

C) Attivita' mieloproliferativa

D) Attivita' angiogenetica

E) Tutte le risposte elencate sono corrette

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Attivita' osteoblastica'.

31 di 41 
"La diagnosi di sicurezza dell'embolia polmonare viene effettuata mediante: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) la pletismografia polmonare

B) l'angiocardiografia selettiva polmonare

C) la scintigrafia polmonare

D) la misura dei gas ematici

E) l'esame radiologico del torace

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' l'angiocardiografia selettiva polmonare '.

32 di 41 
"L'esame strumentale piu' usato per valutare la lunghezza del rene e' "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) il doppler

B) l'ecografia

C) la scintigrafia

D) la tomografia assiale computerizzata

E) la pielografia ascendente

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' l'ecografia '.

33 di 41 
"Quale di queste affezioni puo' essere diagnosticata con certezza solo con l'immunofluorescenza? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) pielonefrite

B) amiloidosi renale

C) nefroangiosclerosi

D) nefropatia da IgA

E) mieloma

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' nefropatia da IgA '.

34 di 41 
" II virus di Epstein-Barr e' considerato l'agente etiologico: "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Della leucemia di Rauscher

B) Della leucemia di Cross

C) Del mieloma multiplo

D) Del mesotelioma

E) Del carcinoma nasofaringeo

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Del carcinoma nasofaringeo '.

35 di 41 
"Quale delle seguenti affermazioni e' corretta per cio' che riguarda la scintigrafia cerebrale?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Dimostra lacune di captazione nell'ascesso cerebrale

B) E' altamente specifica

C) Puo' dimostrare l'esistenza di tumori

D) Si puo' fare qualsiasi radioisotopo

E) E' indicata nell''ictus cerebrale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'Puo' dimostrare l'esistenza di tumori'.

36 di 41 
"Quale tumore maligno ha incidenza massima nei giovani? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) Carcinoma della prostata

B) Leucemia linfoide cronica

C) Sarcoma di Ewing

D) Carcinoma dello stomaco

E) Plasmocitoma

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' Sarcoma di Ewing '.

37 di 41 
"Quale modificazione si puo' riscontrare a carico dell'apparato muscoloscheletrico nell'anziano?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) sarcopenia

B) tutte le risposte sono corrette

C) osteopenia

D) osteoartrosi

E) osteoporosi

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'tutte le risposte sono corrette'.

38 di 41 
"Quale fra i seguenti esami diagnostici richiederesti per primo nel caso di sospetto di lesioni ostruttive in sede carotidea? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) eco-Doppler dei tronchi sovraortici

B) oftalmodinamometria

C) scintigrafia cerebrale

D) elettroencefalogramma

E) reografia cerebrale

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' eco-Doppler dei tronchi sovraortici '.

39 di 41 
"Il paziente con carcinoma prostatico puo' presentare i seguenti sintomi:"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) asintomatico

B) nessuna risposta corretta

C) tutte le risposte sono corrette

D) fratture patologiche

E) dolore osseo

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la 'tutte le risposte sono corrette'.

40 di 41 
"Quale tra i seguenti tumori da' con maggiore frequenza metastasi alle ossa? "

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) carcinoma dello stomaco

B) carcinoma della prostata

C) carcinoma della vescica

D) carcinoma della colecisti

E) carcinoma esofageo

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la ' carcinoma della prostata '.

41 di 41 
"Un uomo di 65 anni ha avuto nell'ultimo anno numerose e ripetute infezioni delle vie urinarie con cistite e pielonefrite acute; precedentemente non ha avuto alcun disturbo delle vie urinarie. Quale delle seguenti condizioni e' la chiara causa dei sintomi riferiti?"

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

A) ipertrofia prostatica

B) fimosi

C) blenorragia

D) epispadia

E) adenocarcinoma della prostata

Non Rispondo

  • Mostra la Risposta!

    La risposta corretta e' la A
    Tra le cause più frequenti di infezioni delle vie urinarie recidivanti negli uomini di età superiore ai 50 anni vi è l’iperplasia prostatica benigna (IPB). L’IPB è un accrescimento adenomatoso non maligno della porzione periuretrale della ghiandola prostatica che causa sintomi da ostruzione allo svuotamento vescicale quali pollachiuria, urgenza, nicturia, esitazione, intermittenza, sensazione di incompleto svuotamento, gocciolamento terminale, incontinenza da iperafflusso o ritenzione urinaria acuta; quest’ultima predispone all’insorgenza di infezioni delle vie urinarie, quali cistite e, nei casi più gravi, pielonefrite recidivanti.

background