Simulazione FB NEW Casi 396-400 – Test Ammissione

Simulazione

Cliccando in alto a destra sul pulsante "+" e' possibile "Consegnare", "Salvare e Interrompere", "Salvare e Continuare" il compito.

1 di 5 Domande

Paziente di 46 anni. Anamnesi personale muta per qualsiasi patologia. Forte fumatore. Per dolore toracico oppressivo irradiato al braccio sx, si reca al PS. Viene riscontrata una PA 180/100 mmHg, pertanto vengono somministrati nitrati, poiche' il dolore non passa. Viene in seguito eseguito ECG. Qual e' la diagnosi piu' probabile?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la C.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta STEMI da occlusione del tronco comune, dato il sopraslivellamento del tratto ST-T in AVR ed il sottoslivellamento del tratto ST-T diffuso in tutte le altre derivazioni. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 120 bpm. Normale conduzione AV. Sopraslivellamento del tratto ST-T in AVR e sottoslivellamento nelle restanti derivazioni, eccetto V1.  Anomalie secondarie del recupero”
Rif. ECGFai246

2 di 5 Domande

Uomo di 50 anni con palpitazioni. All’anamnesi solo ipertensione arteriosa da anni. PA 130/70 mmHg, SpO2 97%, FC 150 bpm, polso regolare. Qual e' la diagnosi piu' probabile?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la B.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’ elettrocardiogramma,  presenta Flutter tipico 2:1, in quanto si evidenziano 2 onde P, a denta di sega, in assenza di isoelettrica  tra le due, a cui segue 1 QRS. Infatti, il referto mostra: “Flutter atriale tipico, a conduzione 2:1, a FC 140 bpm. BBsx completo (QRS 120 ms). Anomalie secondarie del recupero.”
Rif. ECGFai247

3 di 5 Domande

Uomo di 56 anni con diabete mellito tipo 2 ed ipertensione arteriosa con una recente angiografia, risultata nella norma, lamenta da qualche giorno palpitazioni e fenomeni prelipotimici. Pertanto si reca al PS ed esegue questo ECG con evidenza di:

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la B.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, probabilmente presenta   tachicardia ventricolare a BBsx, come evidenza QRS non stretti che si succedono in maniera regolare, con positivitĂ  in V5, V6, I e AVL. Infatti, il referto mostra: “Tachicardia ventricolare a FC 250 bpm, a conduzione a BBSx. Anomalie secondarie del recupero”.
Rif. ECGFai248

4 di 5 Domande

Paziente di 55 anni. Anamnesi positiva per diabete mellito tipo 2, diagnosticato da poco per livelli di glicemia sopra i 250 mg/dl, come riscontro accidentale da esami di laboratorio effettuati di proprio pugno per semplice screening. Il paziente effettua dunque la sua prima visita cardiologica; in tale occasione si rileva PA 160/100 mmHg, FC 100 bpm, ed all’interrogazione sono riferiti episodi sporadici di dolore toracico da sforzo, ed un insistente senso di fastidio allo stomaco qualche settimana prima, accompagnato da vomito e regredito spontaneamente. In base anche all’ECG, qual e' il prossimo esame da effettuare?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la B.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, necessita di un’ecocardiogramma, oltre che per verificare l’ipertrofia ventricolare sx (i cui segni sono presenti nel tracciato), anche per escludere un evento ischemico probabilmente coinvolgente la parete inferiore, come ci indica la sintomatologia per lo più vagale e la presenza di onde q in inferiori, oltre che di T negative o più appiattite nelle stesse ed in laterali, oltre che la presenza di Emiblocco Anteriore Sx. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 100 bpm. Normale conduzione AV. Emiblocco anteriore sx. Segni di ipertrofia ventricolare sx. Onde q in inferiori. Anomalie aspecifiche del recupero (T negativa in III, T appiattite in II, AVF, V6) ”.
Rif. ECGFai249

5 di 5 Domande

Donna di 67, astenica da un paio di giorni, nega dolore toracico o dispnea. Qual e' la possibile diagnosi, guardando l’ECG?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la C.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, probabilmente presenta infarto del miocardio acuto dx + tachicardia giunzionale per il sopraslivellamento del tratto ST in III e AVR, e giunzionale per assenza di onde P, talora retrocondotte. Infatti, il referto mostra: “Tachicardia giunzionale a FC 90 bpm. Presenza di conduzione ventricolare a BBdx completo (QRS 180 ms). Verosimile sopraslivellamento del tratto ST in III e AVR. Anomalie secondarie del recupero”.
Rif. ECGFai250

Consegna il Compito!

Consegna il compito!


Tempo Rimasto 5 minuti!

Dottore, non aggiorni questa pagina prima del completamento della correzione.
Clicchi su "Consegna il Compito" per ottenere la correzione del compito.

consegna il compito