Simulazione FB NEW Casi 136-140 – Test Ammissione

Simulazione

Cliccando in alto a destra sul pulsante "+" e' possibile "Consegnare", "Salvare e Interrompere", "Salvare e Continuare" il compito.

1 di 5 Domande

Paziente di 55 anni con dolore toracico ed innalzamento sierico di troponina. Qual e' la diagnosi possibile in base al tracciato?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la E
l paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Infarto STEMI postero-infero-laterale.  Infatti il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 95 bpm. Normale conduzione AV. Sopraslivellamento del tratto ST-T in sede infeto-laterale con QS in derivazioni inferiori. Sottoslivellamento in derivazioni speculari e in anteriori. Anomalie secondarie del recupero. STEMI infero-postero-laterale coinvolgente la coronaria di dx”.
Rif. ECGFai020

2 di 5 Domande

Claudio, 24 anni, esegue un ECG per visita medico-sportiva col seguente riscontro. Quale delle seguenti affermazioni e' vera, considerando che riferisce anche sporadiche palpitazioni? ​​​​​​​

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, ha un’inidcazione a studio elettrofisiologico e successiva ablazione, in quanto ha segni ECGgrafici di via accessoria (onda delta e PR corto), oltre che presenza di sintomi. Infatti il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 55 bpm. PR ai limiti bassi (120 ms). Complessi ad onde delta positive in derivazioni latero-settali e negative in derivazioni inferiori, come da via accessoria laterale dx. Anomalie aspecifiche del recupero”.
Rif. ECGFai021

3 di 5 Domande

Quale ramo della coronaria dx e' principalmente interessato dal seguente infarto STEMI?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta occlusione del ramo interventricolare posteriore. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc media 30 bpm. Periodismo di Wenckelbach-BAV II grado Mobitz I. Aumento tratto ST-T>2.5 mm dall'isoelettrico in derivazioni inferiori. Riduzione del tratto ST-T nelle derivazioni speculari laterali e in antero-settali. Possibile STEMI postero-inferiore".
Rif. ECGFai022

4 di 5 Domande

Oreste, 55 anni, si reca al PS per dolore toracico costrittivo della durata di 1 h, irradiato al giugulo. Si esegue pertanto ECG. Qual e' il prossimo step?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, dovrebbe andare di corso al laboratorio di emodinamica. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 70 bpm. Norvale conduzione AV. Aumento del tratto ST-T significativo in antero-settale e in AVL, e riduzione speculare del tratto ST-T in inferiori. Anomalie secondarie del recupero. 1 BEV e 1 BESV. Possibile STEMI antero-settale"
Rif. ECGFai023

5 di 5 Domande

Nell'ECG presentato vi e' un'alterazione altamente predittiva di:

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la B
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta occlusione del tratto prossimale della discendente anteriore. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 45 bpm. Norvale conduzione AV ed IV. Onda T difasica in V1-V3. Sindrome di Wellens-paziente con angina instabile”
Rif. ECGFai024

Consegna il Compito!

Consegna il compito!


Tempo Rimasto 5 minuti!

Dottore, non aggiorni questa pagina prima del completamento della correzione.
Clicchi su "Consegna il Compito" per ottenere la correzione del compito.

consegna il compito