Simulazione FB NEW Casi 326-330 – Test Ammissione

Simulazione

Cliccando in alto a destra sul pulsante "+" e' possibile "Consegnare", "Salvare e Interrompere", "Salvare e Continuare" il compito.

1 di 5 Domande

Siete di turno in guardia medica ed arriva un uomo di 28 anni, agitato, che lamenta palpitazioni da un’ora. Anamnesi familiare positiva per CAD e diabete mellito tipo II. Anamnesi personale non rileva nulla di significativo, a parte questo episodio. Per fortuna avete il vostro elettrocardiografo con voi e rilevate questo quadro. Qual e' la diagnosi piu' probabile?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la E.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Fibrillazione atriale pre-eccitata, in quanto si evidenziano QRS rapidi a FC irregolare, caratterizzati da complessi larghi ed onda delta da pre-eccitazione. Infatti, il referto mostra: “Aritmia da Fibrillazione atriale a FC  media 150 bpm. Complessi QRS slargati con onda delta, positiva in inferiori e precordiali, e negativa in I e AVL, come da via laterale sx. Anomalie secondarie del recupero.”
Rif. ECGFai176

2 di 5 Domande

Paziente di 35 anni con dolore toracico da qualche giorno. Il paziente non mostra particolari alterazioni ad i parametri. Gli esami ematochimici mostrano leucocitosi con linfocitosi ed assenza dei biomarker di necrosi miocardica, ma aumento di indici infiammatori. Il paziente riferisce di aver avuto febbre fino al giorno prima. Qual e' il prossimo step?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la B.
Per il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, il prossimo step è l’ecocardiogramma, in quanto è forte il sospetto di pericardite, e quindi è utile valutare se c’è associazione anche con versamento o con aumento di rinfrangenza dei foglietti pericardici, oltre ad essere utile ad escludere anomalie regionali della cinetica. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 45 bpm. Normale conduzione AV. Sopraslivellamento del tratto ST diffuso con T elevate.”
Rif. ECGFai177

3 di 5 Domande

Donna di 60 anni, svenuta a casa con sensazione precedente di palpitazioni, ed attualmente astenia e leggera precordialgia. PA 80/60 mmHg, SpO2 91%, FC 100 bpm. All’ECG il quadro soprastante. Qual e' il vaso probabilmente occluso?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la C.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Occlusione della coronaria dx, come si evidenzia dal sopraslivellamento maggiore in inferiori ed in particolar modo in III>II e nelle precordiali in V2 piĂą che in V3, sottendendo un maggior interessamento delle sezioni dx. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC  100 bpm. Anomalie dell’atriogramma come da ingrossamento atriale dx. BAV I grado (PR 240 ms). Emiblocco anteriore sx. STEMI infero-antero-settale. QS in inferiori ed in V1-2. Sottoslivellamento speculare in I e AVL. Anomalie secondarie del recupero.”
Rif. ECGFai178

4 di 5 Domande

Paziente di 62 anni con precedente trapianto cardiaco. Asintomatico, viene a visita in ospedale per controllo di routine. Cosa si evidenzia?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la E.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, non presenta nessuna delle alterazioni descritte, ma solo normale ritmo sinusale, in quanto è forte il sospetto di pericardite, e quindi è utile valutare se c’è associazione anche con versamento o con aumento di rinfrangenza dei foglietti pericardici, oltre ad essere utile ad escludere anomalie regionali della cinetica. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 45 bpm. Normale conduzione AV. Sopraslivellamento del tratto ST diffuso con T elevate.”
Rif. ECGFai179

5 di 5 Domande

Sono le 23.30 e nella vostra UTIC sembra tutto calmo, ma all’improvviso suona un allarme dal monitor ed e' evidente questo tracciato. Il paziente e' assopito e non sembra risvegliabile, e tutte le connessioni alla telemetria sono a posto. A cosa pensate?

product image

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo














La risposta corretta è la C.
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Fibrillazione Ventricolare, a cui devono seguire RCP e defibrillazione.  In quanto il ritmo è totalmente irregolare e disorganizzato, ad altissime velocitĂ , e che oltre le manovre rianimatorie richiede la defibrillazione. Infatti, il referto mostra: “Fibrillazione ventricolare a FC di circa 300 bpm”.
Rif. ECGFai180

Consegna il Compito!

Consegna il compito!


Tempo Rimasto 5 minuti!

Dottore, non aggiorni questa pagina prima del completamento della correzione.
Clicchi su "Consegna il Compito" per ottenere la correzione del compito.

consegna il compito