Simulazione

Cliccando in alto a destra sul pulsante è possibile "Consegnare", "Salvare e Interrompere", "Salvare e Continuare" il compito.

1 di 25 Domande

Evidenziando il seguente ECG, quale non puo' essere la possibile conseguenza nel tempo delle anomalie riscontrate? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la B
l paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, non presenterĂ  infarto del miocardio come conseguenza dell’anomalia di base.  Infatti il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc di 75 bpm. Normale conduzione AV. Aspetto RSR'in V1-2 con associata elevazione del tratto ST-T con aspetto a tenda, come da pattern Brugada tipo I. Anomalie diffuse del recupero”.

2 di 25 Domande

Il seguente tracciato evidenzia delle anomalie compatibili con ischemia, quali onde q ed elevazione del tratto ST-T. Quale puo' essere il possibile vaso coinvolto? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la C
l paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Occlusione della coronaria dx.  Infatti il referto mostra “Ritmo atriale a Fc 85 bpm. Anomalie dell'atriogramma. Normale conduzione AV. Blocco di branca indeterminato (QRS 120 ms). Onde q in III e AVF. Anomalie aspecifiche del recupero (lieve aumento dell'ST in III e AVF, riduzione dell'ST e T negative in V1-2)”.

3 di 25 Domande

Quale dei seguenti reperti non e' presente nel nostro ECG? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la D
l paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, non presenta Tachicardia ventricolare sostenuta.  Infatti il referto mostra: “Ritmo sinusale. Bigeminismo ventricolare fisso. 2 fasi di tachicardia ventricolare non sostenuta: la prima di 8 battiti e durata di cca 2 secondi e mezzo, e la seconda di 6 battiti e durata di quasi 2 secondi”.

4 di 25 Domande

Carmine, giovane 23enne, presenta palpitazioni e sensazione di mancamento, per cui si reca al PS. In anamnesi assenza di malattia cardiavscolare, ma alcuni parenti (zio, nonno) sono morti al di sotto dei 50 anni, senza che sia mai stata definita una causa. Quali delle affermazioni e' vera? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la C
l paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Pattern Brugada tipo 2 con indicazione a test alla flecainide e studio elettrofisiologico.  Infatti il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 85 bpm. Normale conduzione AV. Aspetto RSR' in V2 con associato elevazione del tratto ST-T con aspetto a sella (saddle-back), come da pattern Brugada tipo 2. Anomalie aspecifiche del recupero.”

5 di 25 Domande

Paziente di 55 anni con dolore toracico ed innalzamento sierico di troponina. Qual e' la diagnosi possibile in base al tracciato?

product image













La risposta corretta è la E
l paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Infarto STEMI postero-infero-laterale.  Infatti il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 95 bpm. Normale conduzione AV. Sopraslivellamento del tratto ST-T in sede infeto-laterale con QS in derivazioni inferiori. Sottoslivellamento in derivazioni speculari e in anteriori. Anomalie secondarie del recupero. STEMI infero-postero-laterale coinvolgente la coronaria di dx”.

6 di 25 Domande

Claudio, 24 anni, esegue un ECG per visita medico-sportiva col seguente riscontro. Quale delle seguenti affermazioni e' vera, considerando che riferisce anche sporadiche palpitazioni? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, ha un’inidcazione a studio elettrofisiologico e successiva ablazione, in quanto ha segni ECGgrafici di via accessoria (onda delta e PR corto), oltre che presenza di sintomi. Infatti il referto mostra: “Ritmo sinusale a FC 55 bpm. PR ai limiti bassi (120 ms). Complessi ad onde delta positive in derivazioni latero-settali e negative in derivazioni inferiori, come da via accessoria laterale dx. Anomalie aspecifiche del recupero”.

7 di 25 Domande

Quale ramo della coronaria dx e' principalmente interessato dal seguente infarto STEMI?

product image













La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta occlusione del ramo interventricolare posteriore. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc media 30 bpm. Periodismo di Wenckelbach-BAV II grado Mobitz I. Aumento tratto ST-T>2.5 mm dall'isoelettrico in derivazioni inferiori. Riduzione del tratto ST-T nelle derivazioni speculari laterali e in antero-settali. Possibile STEMI postero-inferiore".

8 di 25 Domande

Oreste, 55 anni, si reca al PS per dolore toracico costrittivo della durata di 1 h, irradiato al giugulo. Si esegue pertanto ECG. Qual e' il prossimo step?

product image













La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, dovrebbe andare di corso al laboratorio di emodinamica. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 70 bpm. Norvale conduzione AV. Aumento del tratto ST-T significativo in antero-settale e in AVL, e riduzione speculare del tratto ST-T in inferiori. Anomalie secondarie del recupero. 1 BEV e 1 BESV. Possibile STEMI antero-settale"

9 di 25 Domande

Nell'ECG presentato vi e' un'alterazione altamente predittiva di:

product image













La risposta corretta è la B
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta occlusione del tratto prossimale della discendente anteriore. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 45 bpm. Norvale conduzione AV ed IV. Onda T difasica in V1-V3. Sindrome di Wellens-paziente con angina instabile”

10 di 25 Domande

Quale alterazione all'ECG e' presente in questo tracciato? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la B
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Blocco senoatriale III grado. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 60 bpm, interrotto da blocco seno-atriale di III grado e seguito da ritmo da scappamento giunzionale a Fc media 45 bpm”.

11 di 25 Domande

Guglielmo, 60 anni, ha perso i sensi e viene portato in urgenza presso la vostra UTIC, dove viene raccolto questo tracciato. Quali alterazioni sono presenti? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la B
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta STEMI anteriore esteso. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 100 bpm. STEMI antero-laterale esteso. Riduzione ST nelle derivazioni speculari. Anomalie secondarie del recupero”.

12 di 25 Domande

Quali sono i segni ECGgrafici assenti nel tracciato che evidenziano la presenza di ipertrofia ventricolare sx? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la D
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, non presenta R in AVL> 15 mm come segno di ipertrofia ventricolare sx. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 58 bpm. Normale conduzione AV. Blocco di branca sx completo. Segni di ipertrofia biventricolare. Anomalie aspecifiche del recupero”.

13 di 25 Domande

Paziente di 75 anni in shock e riscontro di polso tachicardico. Qual e' il riscontro all'ECG?

product image













La risposta corretta è la B
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Tachicardia ventricolare a BBdx. Infatti, il referto mostra: “Tachicardia ventricolare a Fc 200 bpm a morfologia a blocco di branca dx.”

14 di 25 Domande

Quale reperto non e' presente alla visione di questo ECG ?

product image













La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma non,presenta BBsx completo. Infatti, il referto mostra:” Ritmo sinusale a Fc 75 bpm. Anomale dell'atriogramma come da dilatazione atriale sx. Normale conduzione AV. Complessi QRS ad alto voltaggio. Segni di ipertrofia ventricolare biventricolare con prevalenza dx. Riduzione del tratto ST-T in V1-4 ed inferiori con associate T negative asimmetriche”.

15 di 25 Domande

Quale affermazione riguardo questo ECG e' vera?

product image













La risposta corretta è la C
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Ritmo sinusale a FC 78 bpm con emiblocco anteriore sx.  La b sembrerebbe un’opzione vera, ma come dice la domanda noi vogliamo “un’opzione totalmente vera, ma nella b la Fc è 50 bpm (cosa non vera). Infatti, il referto mostra: Ritmo sinusale a Fc 75 bpm. Normale conduzione AV. Blocco di branca sx completo (QRS 120 ms). Segni di ipertrofia ventricolare sx. QS in anteriori. Aumento del tratto ST-T in V2-V4. Anomalie aspcifiche del recupero.  STEMI antero-settale".

16 di 25 Domande

Da cosa e' possibile evidenziare l'interessamento posteriore in questo STEMI?

product image













La risposta corretta è la B
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Sottoslivellamento in V1-2 come segno di interessamento posteriore di tale STEMI. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 62 bpm. Normale conduzione AV. Aumento del tratto ST-T in derivazioni inferiori e sottoslivellamento in derivazioni speculare. Sottolivellamento in anteriori. Anomalie secondarie del recupero. STEMI postero-inferiore".

17 di 25 Domande

Paziente critico con infarto acuto del miocardio con sopraslivellamento del tratto ST-T, trasferito prontamente presso la sala di emodinamica. Quale vaso e' piu' probabilmente interessato? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta probabilmente occlusione del diagonale della discendente anteriore o circonflessa. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 80 bpm. Normale conduzione AV. Aumento del tratto ST-T in derivazioni laterali e sottoslivellamento in derivazioni speculari inferiori. Anomalie secondarie del recupero. STEMI laterale”.

18 di 25 Domande

Paziente di 50 anni con palpitazioni ed emodinamicamente stabile esegue ECG con evidenza di flutter ad alta risposta ventricolare (di nuova insorgenza). Qual e' l'approccio preferenziale in questo caso? (Ecocardiogramma non mostra alterazioni) ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, necessita di cardioversione a 50 j. Infatti, il referto mostra: “Flutter atriale a Fc 150 bpm a conduzione 2:1. Segni di ipertrofia ventricolare sx. Anomalie aspecifiche del recupero”.

19 di 25 Domande

Quale di questi segni ECGgrafici e' presente nel tracciato? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la B
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta BBsx. Infatti, il referto mostra:  “Ritmo sinusale a FC 60 bpm. Normale conduzione AV (PR 180 ms). Blocco di branca sx completo (QRS 130 ms). Segni di ipertrofia ventricolare sx. Anomalie aspecifiche del recupero”.

20 di 25 Domande

In questo paziente di 50 anni con astenia e dispnea, l'ostruzione di uno dei rami della coronaria dx ha causato una grave complicanza aritmica:

product image













La risposta corretta è la B
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta BAV III grado. Infatti, il referto mostra:  “Ritmo sinusale a Fc 50 bpm. Dissociazione atrioventricolare completa con ritmo di scappamento giunzionale a conduzione a blocco di branca dx. Sopraslivellamento del tratto ST-T in inferiori (III e AVF), con associati complessi QS, e in V2. Lieve riduzione del tratto ST in AVL e I. T appuntite e simmetriche in precordiali, I e AVL”.

21 di 25 Domande

Quale di questa affermazione e' vera riguardo l'ECG evidenziato? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la B
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta segni di ipertrofia biventricolare. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 125 bpm. Anomalie dell'atriogramma. Normale conduzione AV. Segni di sovraccarico biventricolare con associate alterazioni del recupero”.

22 di 25 Domande

Gianluca, 25 anni, presenta episodi presincopali negli ultimi giorni. Non ha mai effettuato esami medici di alcun genere, pertanto decide di sottoporsi a visita cardiologica che evidenzia il seguente quadro, oltre che soffio sistolico aspro II/VI diffuso che aumenta al Valsalva. Quale puo' essere la sospetta diagnosi e quale lo step successivo?

product image













La risposta corretta è la D
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta Cardiomiopatia ipertrofica, pertanto è da eseguire ecocardiogramma. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 60 bpm. Anomalie dell'atriogramma. Lieve ritardo dx. Onde R ad alto voltaggio in precordiali setto-laterali con associate T profonde ed asimmetriche”. Paziente con cardiomiopatia ipertrofica apicale.

23 di 25 Domande

Dato il seguente tracciato che evidenzia un quadro tipicamente STEMI. Quale puo' essere la complicanza maggiore che si puo' associare alla sua localizzazione?

product image













La risposta corretta è la A
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, potrebbe presentare come complicanza disturbi di conduzione AV. Infatti, il referto mostra: “Ritmo sinusale a Fc 120 bpm. BAV I grado. Segni di ipertrofia ventricolare sinistra. Sopraslivellamento del tratto ST in inferiori (III e AVF). Riduzione ST-T speculare in laterali. Anomalie aspecifiche del recupero”.

24 di 25 Domande

Giunge al vostro studio un paziente di 80 anni, impiantato di pacemaker 5 anni fa. Non mostra precedente documentazione, se non il seguente ECG. Quali considerazioni potreste fare?

product image













La risposta corretta è la C
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, presenta modalità di stimolazione e sensing solo ventricolare. Infatti, il referto mostra: “Ritmo da PM (stimolazione solo ventricolare in modalità VVI) a Fc 62 bpm. Anomalie secondarie del recupero”.

25 di 25 Domande

Dato il seguente tracciato che evidenzia un quadro tipicamente STEMI. Quale puo' essere la complicanza maggiore che si puo' associare alla sua localizzazione? ​​​​​​​

product image













La risposta corretta è la C
Il paziente, in base ai reperti clinico anamnestici e all’elettrocardiogramma, potrebbe presentare come complicazione Aneurisma apicale e complicanze meccaniche. Infatti, il referto mostra: Ritmo sinusale a FC 100 bpm. Esteso STEMI ANTERIORE (Sopraslivellamento del tratto ST in V1-6 con maggior interessamento antero-settale). Anomalie secondarie del recipero. Presente un BESV

Consegna il compito!


Tempo Rimasto 25 minuti!

Dottore, non aggiorni questa pagina prima del completamento della correzione.
Clicchi su "Consegna il Compito" per ottenere la correzione del compito.

consegna il compito