Simulazione

Cliccando in alto a destra sul pulsante 2 è possibile "Consegnare", "Salvare e Interrompere", "Salvare e Continuare" il compito.

1 di 3 Domande

Scenario II29I: La tabella mostra il confronto tra i risultati di un test diagnostico e lo stato di malattia dei soggetti in studio. La malattia in studio e' il tumore del colon-retto e il test che viene utilizzato per diagnosticarla e' l'esame del sangue occulto nelle feci. Le uniche informazioni a nostra disposizione sono che nella popolazione in studio il numero di soggetti con un tumore del colon-retto sono 800 e che, tra questi, 49 sono risultati negativi all'esame. Quale tra le seguenti quantita' e' possibile calcolare con queste informazioni?

product image













La risposta corretta e' la 'Sensibilita''.


2 di 3 Domande

Scenario II29I: La tabella mostra il confronto tra i risultati di un test diagnostico e lo stato di malattia dei soggetti in studio. A cosa corrisponde il valore predittivo positivo di un test?

product image













La risposta corretta è la A.
Il valore predittivo positivo (VPP) di un test diagnostico risponde alla seguente domanda: qual √® la probabilit√† che un paziente con test positivo abbia la malattia? Il VPP dipende dalla prevalenza della patologia nella popolazione. Se questa √® alta (es. 20% di prevalenza HIV nella popolazione africana), un individuo proveniente da quella popolazione avr√† una probabilit√† pi√Ļ alta di avere la patologia. Infatti, la probabilit√† di un paziente con test positivo di avere realmente la malattia √® alta (vero positivo). Pi√Ļ elevata √® la prevalenza, pi√Ļ alto √® il VPP. Al contrario, se la prevalenza della malattia √® bassa (es. 1% di positivit√† per HIV nella popolazione asiatica), la probabilit√† che un paziente con test positivo abbia davvero la malattia √® bassa (falso positivo). Il valore predittivo negativo (VPN) di un test diagnostico risponde alla seguente domanda: qual √® la probabilit√† che un paziente con test negativo non presenta la malattia? Come per il VPP, il VPN dipende dalla prevalenza della malattia. Tuttavia, al contrario del VPP, il VPN decresce all‚Äôaumentare della prevalenza ed aumenta quando la prevalenza diminuisce. Se la prevalenza della malattia √® bassa (es. 1% di positivit√† HIV nella popolazione asiatica), la probabilit√† che un paziente con test negativo non abbia la patologia √® alta (vero negativo). Se la prevalenza √® alta, la probabilit√† che un paziente con test negativo non abbia la malattia √® bassa (falso negativo) (risposta B errata). La specificit√† di un test √® la capacit√† di identificare correttamente i soggetti sani, quindi √® la probabilit√† che un soggetto sano sia negativo al test (risposta C errata). La sensibilit√† di un test capacit√† di identificare correttamente i soggetti affetti da malattia, quindi √® la probabilit√† che un soggetto malato sia positivo al test (risposta D errata).

3 di 3 Domande

Scenario ER49E: A 35 pazienti di un medico di medicina generale viene sottoposto un questionario sugli stili di vita e vengono effettuati prelievi del sangue. Il coefficiente di correlazione di Pearson (r) tra il livello di attivita' fisica negli ultimi 3 mesi e la pressione arteriosa dei pazienti risulta pari a -0.96. Che cosa si puo' concludere da questo risultato?

product image













La risposta corretta è la D.
L’indice di correlazione di Pearson è un indice statistico che indica se tra due varabili statistiche vi è una correlazione lineare.
Il coefficiente di Pearson assume sempre valori tra -1 e +1; in particolare, nella pratica clinica:
Se il coefficiente di Pearson ha un valore >0 le variabili X e Y sono correlate positivamente
Se il coefficiente di Pearson ha un valore =0 le variabili X e Y si dicono non correlate;
Se il coefficiente di Pearson ha un valore <0 le variabili si dicono correlate negativamente.
Inoltre:
Per un valore del coefficiente di Pearson tra 0 e 0.3 si parla di correlazione debole;
Tra 0.3 e 0.7 si parla di correlazione moderata;
Per valori >0.7 si parla di correlazione forte.

Consegna il compito!


Tempo Rimasto 3 minuti!

Dottore, non aggiorni questa pagina prima del completamento della correzione.
Clicchi su "Consegna il Compito" per ottenere la correzione del compito.

consegna v3 il compito