Legionella – Test Ammissione

1 di 32 Domande

Scenario FV25A: In una fonderia viene diagnosticato un caso di Legionellosi in un operaio. Si segnala che: le vasche di raffreddamento dei metalli hanno una temperatura controllata pari a 60 °C; gli operai utilizzano la mensa comune per il pasto; utilizzano bagni e docce all'interno dell'azienda; nelle vicinanze della fabbrica non ci sono scavi o lavori edilizi. In base ai dati a disposizione, qual è considerata la sorgente più probabile di infezione?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Trasmissione aerea da parte di un altro operaio portatore sano di Legionella pneumophila


  • B) L'inalazione delle acque di raffreddamento dei metalli


  • C) Trasmissione da contatto da parte di un altro operaio portatore sano di Legionella pneumophila


  • D) L'utilizzo dei bagni/docce


  • E) Il consumo di alimenti contaminati in mensa


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%

La risposta corretta è la D.
I batteri della legionella sono patogeni aerobici, gram-negativi, intracellulari importanti cause di polmonite acquisita in comunità e nosocomiale.
L. pneumophila, e la maggior parte delle altre specie di legionella, risiedono principalmente in corpi idrici, come laghi, corsi d'acqua e riserve artificiali d'acqua. All'interno di questo ambiente i batteri possono vivere nei biofilm o come parassiti intracellulari all'interno dei protozoi; la replicazione all'interno di questi ultimi li protegge dai cambiamenti di temperatura, di pH e dagli ambienti poveri di nutrienti. Inoltre, la crescita in acqua è promossa dalle calde temperature, da 25 a 42 °C. I batteri della legionella sono tipicamente trasmessi agli esseri umani attraverso l'inalazione di aerosol derivati ​​da acqua o suolo; la dose infettiva per l'uomo non è stata quantificata con precisione ma è probabilmente alta, richiedendo più di 1000 microrganismi per causare l'infezione.
La polmonite è la manifestazione più comunemente descritta ed è chiamata malattia del legionario; tuttavia il batterio può anche causare una malattia febbrile acuta autolimitante, chiamata febbre di Pontiac, e raramente causa infezioni extra-polmonari come cellulite, ascessi, endocardite o meningite.
La polmonite causata da Legionella è clinicamente e radiograficamente simile ad altre forme di polmonite, i sintomi predominanti includono febbre, tosse e mancanza di respiro e sebbene nessun aspetto clinico distingua in modo affidabile la malattia del legionario da altri tipi di polmonite, alcune caratteristiche possono sollevare il sospetto clinico tra cui sintomi gastrointestinali come nausea, vomito, diarrea, aumento delle transaminasi epatiche e mancata risposta al trattamento per polmonite con monoterapia con beta-lattamico.
Posto il sospetto clinico in base ai dati epidemiologici e clinici, la diagnosi di certezza prevede la ricerca del batterio con PCR su un campione del tratto respiratorio inferiore e se la PCR non è disponibile, o se l'espettorato non può essere ottenuto, può essere effettuato il test dell'antigene urinario.
 
 

2 di 32 Domande

Attualmente la diagnosi etiologica di polmonite da legionella viene effettuata mediante:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Identificazione degli antigeni batterici nelle urine


  • B) Identificazione degli antigeni batterici nel siero


  • C) Identificazione del microrganismo nell' es. diretto dell'espettorato


  • D) Identificazione del microrganismo dopo es. colturale dell'espettorato


  • E) Identificazione tramite PCR del DNA del microrganismo nell'espettorato


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Identificazione degli antigeni batterici nelle urine '.

3 di 32 Domande

Da quale germe e' piu' frequentemente determinata la polmonite in un paziente con fibrosi cistica:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Mycobacterium tubercolosis


  • B) Actynomices pyogenes


  • C) Pseudomonas aeruginosa


  • D) Legionella pneumoniae


  • E) Mycobacterium avium


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Pseudomonas aeruginosa '.

4 di 32 Domande

Quale dei seguenti microrganismi e' l'agente etiologico piu' frequentemente riscontrato nelle polmoniti da aspirazione:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Anaerobi


  • B) Streptococcus spp.


  • C) Legionella spp.


  • D) Micobatteri atipici


  • E) Staphylococcus spp.


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Anaerobi '.

5 di 32 Domande

Quale delle seguenti affermazioni a proposito della legionellosi e' falsa

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) si trasmette per via oro-fecale


  • B) e' causata da un batterio Gram-negativo


  • C) l'agente etiologico e' la legionella pneunmoniae


  • D) il quadro clinico piu' frequente e' una polmonite


  • E) la terapia puo' essere a base di eritromicina, rifampicina o tetracicline


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' si trasmette per via oro-fecale '.

6 di 32 Domande

Il batterio piu' frequentemente responsabile di polmoniti in comunita' e':

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Streptococcus pneumoniae


  • B) Legionella pneumophila


  • C) Nessuna risposta corretta


  • D) Mycoplasma pneumoniae


  • E) Haemophilus influenzae


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la 'Streptococcus pneumoniae'.

7 di 32 Domande

Scenario ET47T: Donna di 55 anni, in apparente buona salute, fumatrice (5 sigarette/die) va dal medico per la comparsa di tosse scarsamente produttiva, febbre (38 °C) e dolore toracico persistente a livello sottoscapolare destro da circa 2 giorni. Alla visita vengono rilevati i seguenti parametri generali: pressione arteriosa 110/70 mmHg, frequenza cardiaca 110 bpm ritmico, SatO : 92%, frequenza respiratoria 25 atti/min. All'auscultazione toracica vengono apprezzati crepitii medio basali a destra; viene quindi effettuato RX torace che mostra opacità parenchimale destra. Qual è l'agente eziologico più frequentemente responsabile di tale quadro clinico?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Chlamydophila pneumoniae


  • B) Legionella pneumophila


  • C) Streptococcus pneumoniae


  • D) Mycoplasma pneumoniae


  • E) Virus dell'influenza A


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la C.
La polmonite acquisita in comunità è un'infezione acuta del parenchima polmonare.
Dal punto di vista anatomo-patologico le infezioni polmonari si distinguono in forme con prevalente impegno alveolare, polmoniti tipiche, e polmoniti con prevalente impegno interstiziale, polmoniti atipiche.
Le prime si estrinsecano con quadri di polmonite lobare e broncopolmonite: nella polmonite lobare vi è un interessamento lobare massivo e sono descritte almeno 4 fasi del processo patologico, oggi modificati dall’uso della terapia antibiotica. Il primo stadio è quello della congestione, il secondo stadio dell’epatizzazione rossa che si caratterizza per un aumento di consistenza del lobo polmonare associato alla scomparsa della ventilazione, il terzo stadio è chiamato di epatizzazione grigia in cui vi è la lisi delle emazie con essudato purulento all’interno del lobo e la fase finale è quella di risoluzione.
Il patogeno più frequentemente responsabile delle polmoniti acquisite in comunità è lo S. Pneumoniae seguito da Hemophilus influenzae e Moraxella Chatarralis, soprattutto nei pazienti con BPCO.
Le polmoniti causate da S.Pneumoniae sono caratterizzate da un esordio brusco con febbre alta preceduta da brivido, dispnea, dolore pleurico e tosse produttiva; una frequenza respiratoria superiore a 24 respiri/minuto è osservata nel 45-70% dei pazienti e può essere il segno più sensibile nei pazienti adulti più anziani, è comune anche la presenza di tachicardia.
La diagnosi di polmonite lobare è piuttosto semplice, essendo suggerita dalla clinica e da modificazioni caratteristiche all’esame obiettivo che evidenzia crepitii, udibili nella maggior parte dei pazienti, e segni di consolidamento lobare tra cui fremito vocale tattile aumentato, ottusità alla percussione e murmure vescicolare ridotto. Per supportare la diagnosi si possono effettuare esami di laboratorio, tra cui emocromo o indici di flogosi, emocolture od esame dell’espettorato. Per la diagnosi di polmonite, tuttavia, è necessaria la dimostrazione di un'infiltrazione polmonare visualizzata mediante radiografia del torace o altra tecnica di imaging.
La terapia empirica, nei pazienti in buono stato di salute, potrà essere iniziata a domicilio e prevede l’uso di un beta-lattamico (amoxicillina- ac. Clavulanico), associato a un macrolide o di un chinolonico in monoterapia, mentre nei pazienti che devono essere sottoposti ad un ricovero ospedaliero, il trattamento empirico prevede l’uso di un beta-lattamico endovenoso a cui si deve associare un macrolide o un chinolonico.

8 di 32 Domande

La Legionella Pneumophila e' un organismo:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) gram -


  • B) capsulato


  • C) sporigeno


  • D) saprofita


  • E) gram piu'


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la A
La Legionella pneumophila è un batterio gram negativo aerobio. È tra le prime 4 cause di polmonite extraospedaliera (dopo S.pneumoniae, H.influenzae e C.pneumoniae). Il contagio avviene tramite inalazione di aerosol di acqua contaminata. Le principali manifestazioni cliniche sono:
- la polmonite o malattia del legionario: una polmonite atipica grave, con periodo di incubazione che va da 2 a 10 giorni, che spesso richiede un ricovero e cure intensive;
- la febbre di Pontiac: quadro pseudoinfluenzale autolimitante, caratterizzato da febbre e mialgia, che non richiede trattamento;
- la legionellosi extrapolmonare: miocardite, pericardite, endocardite su valvola protesica.
Diarrea, alterazioni neurologiche, febbre alta con bradicardia e iponatremia sono dati che orientano la diagnosi di polmonite da Legionella, anche se l’esame diagnostico dirimente è il rilevamento dell’antigene urinario, positivo per il sierogruppo 1 della L.pneumophila.



9 di 32 Domande

Qual e' l'agente etiologico della febbre Q?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) H. influenzae


  • B) Streptococco


  • C) Coxiella burneti


  • D) Legionella


  • E) Clamidia


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la C
La febbre Q è un'infezione zoonotica causata dall'agente patogeno Coxiella burnetii, che può causare malattie acute o croniche con manifestazioni variegate.
Mammiferi, uccelli e artropodi possono essere serbatoi per C. burnetii, ma il serbatoio principale è zecche. Le fonti di infezione umana più comunemente identificate sono animali da allevamento come bovini, caprini e ovini. Gli esseri umani sono ospiti secondari per infezione da C. burnetii; i soggetti maggiormente a rischio sono i veterinari che possono contagiarsi a seguito dell’inalazione di aerosol contaminati derivanti dalla placenta o da escrementi del bestiame infetto.

10 di 32 Domande

Quale dei seguenti esami richiederesti per confermare la diagnosi di legionellosi?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Emocoltura


  • B) Spirometria


  • C) Esame chimico-fisico del liquido pleurico


  • D) Antigenuria


  • E) TC del torace


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la D
La legionellosi è una polmonite con caratteri clinici intermedi tra le forme batteriche e le forme virali o micoplasmatiche causata da un germe Gram-, la Legionella pneumophila.
La trasmissione della legionellosi avviene per via indiretta, attraverso l’inalazione di minute goccioline derivate da acqua contaminata dal microrganismo.
La diagnosi di legionellosi può essere sospettata su base clinica, quando si osserva una polmonite nel corso di piccole epidemie limitate allo stesso ambiente, il malato presenta cause predisponenti, coesiste diarrea e l’iponatriemia è particolarmente spiccata. Esistono, tuttavia, tecniche diagnostiche di laboratorio decisive per la corretta diagnosi.
La coltura dell’espettorato è raramente praticata poiché tecnicamente difficile; più semplice è la colorazione dello sputo con immunofluorescenza diretta: tuttavia, spesso l’espettorato manca perché la tosse può non essere produttiva.
È molto utile, quindi, la ricerca dell’antigene urinario della Legionella: il test ELISA è positivo nel 74% circa dei pazienti affetti da polmonite da L. pneumophila sierotipo 1, con maggiore sensibilità nei pazienti affetti da forme gravi; questo test è molto pratico poiché le urine sono più facili da ottenere rispetto all’espettorato e perché può restare positivo a lungo anche dopo terapia antibiotica.


11 di 32 Domande

La febbre di Pontiac è una forma meno grave di:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) zika


  • B) dengue


  • C) ebola


  • D) legionellosi


  • E) malaria


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la D
La febbre di Pontiac (PF) è una forma lieve di legionellosi, che si manifesta con sintomi similinfluenzali, come la nausea, la febbre, la tosse e la cefalea, in assenza di polmonite.

12 di 32 Domande

La polmonite "atipica" e' piu' frequentemente causata da :

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Mycoplasma, Clamydia, Legionella


  • B) Patogeni opportunisti tipici del soggetto immnunodepresso


  • C) Batteri multi-resistenti


  • D) E.Coli


  • E) Pseudomonas Aeruginosa


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Mycoplasma, Clamydia, Legionella '.

13 di 32 Domande

Un uomo di 56 anni, fumatore e diabetico, viene ricoverato dopo una settimana di febbre e tosse non produttiva. La radiografia del torace mostra una polmonite lobare destra; la ricerca dell'antigene urinario della legionella è positiva. Quale dei seguenti antibiotici NON è opportuno prescrivere?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Claritromicina


  • B) Azitromicina


  • C) Ceftriaxone


  • D) Levofloxacina


  • E) Doxiciclina


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la C
La legionellosi è una polmonite con caratteri clinici intermedi tra le forme batteriche e le forme virali o micoplasmatiche causata da un germe Gram-, la Legionella pneumophila.
La trasmissione della legionellosi avviene per via indiretta, attraverso l’inalazione di minute goccioline derivate da acqua contaminata dal microrganismo.
La diagnosi di legionellosi può essere sospettata su base clinica, quando si osserva una polmonite nel corso di piccole epidemie limitate allo stesso ambiente, il malato presenta cause predisponenti, coesiste diarrea e l’iponatriemia è particolarmente spiccata. Esistono, tuttavia, tecniche diagnostiche di laboratorio decisive per la corretta diagnosi.
La coltura dell’espettorato è raramente praticata poiché tecnicamente difficile; più semplice è la colorazione dello sputo con immunofluorescenza diretta: tuttavia, spesso l’espettorato manca perché la tosse può non essere produttiva. È molto utile, quindi, la ricerca dell’antigene urinario della Legionella.
Per quanto riguarda la terapia, fortunatamente molti antibiotici sono efficaci: prima di tutto i macrolidi (eritromicina, claritromicina -risposta A errata-, azitromicina -risposta B errata-, roxitromicina), ma anche i chinolonici (levofloxacina -risposta D errata-, ciprofloxacina, ofloxacina), le tetracicline (tetraciclina, doxiciclina -risposta E errata-, minociclina), il cotrimossazolo e la rifampicina.
Quindi, non è opportuno prescrivere il ceftriaxone.

14 di 32 Domande

Legionella pneumophila si diffonde tramite:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) acqua nebulizzata


  • B) alimenti di origine animale


  • C) puntura di insetti


  • D) alimenti di origine vegetale 


  • E) morso di animali


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la 'acqua nebulizzata'.

15 di 32 Domande

Gli agenti eziologici piu' frequenti di polmonite extraospedaliera sono:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) legionella pneumophila


  • B) mycoplasma pneumoniae


  • C) streptococcus pneumoniae


  • D) k. pneumoniae


  • E) h. influenzae


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la C.
La polmonite è un'infiammazione acuta dei polmoni. L'infezione può essere batterica, virale, fungina o parassitaria. Le polmoniti possono essere classificate in comunitarie e nosocomiali: le comunitarie sono quelle acquisite al di fuori dell’ambiente ospedaliero e gli agenti eziologici più comunemente responsabili di questa categoria di polmoniti sono in primis lo Streptococcus Pneumoniae, responsabile di polmonite lobare, ed a seguire il Mycoplasma Pneumoniae, quest’ultimo responsabile di polmoniti atipiche interstiziali.

16 di 32 Domande

Una donna di 49 anni presenta tosse produttiva, febbre con brivido, opacita' omogenea al lobo medio di destra. L'esame batterioscopico dell'espettorato evidenzia cocchi gram-positivi. Quale agente eziologico e' piu' probabilmente implicato?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Mycobacterium tuberculosis


  • B) Staphylococcus aureus


  • C) Legionella pneumophila


  • D) Mycoplasma pneumoniae


  • E) Streptococcus pneumoniae


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Streptococcus pneumoniae '.

17 di 32 Domande

Una polmonite atipica in soggetti che vivono a contatto con uccelli puo' essere dovuta a :

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Klebsiella pneumoniae


  • B) Chlamydia pneumoniae


  • C) Mycoplasma hominis


  • D) Chlamydia psittaci


  • E) Legionella pneumophila


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Chlamydia psittaci '.

18 di 32 Domande

Qual e' l'agente etiologico della polmonite atipica primaria?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Legionella pneumophila


  • B) Mycoplasma arthritidis


  • C) Mycoplasma pneumoniae


  • D) Diplococcus pneumoniae


  • E) Streptococcus pneumoniae


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la C.
Il Mycoplasma pneumoniae è l’agente eziologico più frequente della polmonite atipica primaria ed è fra i maggiori responsabili delle polmoniti interstiziali acquisite in comunità. In seguito al contagio, una volta penetrato nelle vie aeree, aderisce all’epitelio ciliato danneggiandolo e provocando ciliostasi. L’andamento della malattia può essere considerato il prototipo delle polmoniti atipiche: questa polmonite colpisce soprattutto i bambini e i giovani. Si manifesta con brividi e febbre, faringodinia, violenti accessi di tosse stizzosa, escreato biancastro,dolore toracico, otalgia, malessere generale,mialgia, nausea e vomito. L’RX del torace dei pazienti con Mycoplasma solitamente mostra la presenza di infiltrati flogistici bilaterali, più spesso ai lobi inferiori e con distribuzione dall’ilo alla periferia. Si tratta di è un batterio atipico: è infatti privo di parete batterica e per questo motivo non è sensibile agli antibiotici appartenenti alla famiglia delle penicilline e delle cefalosporine, ma è sensibile a macrolidi e tetracicline.

19 di 32 Domande

La febbre mediterranea o febbre bottonosa e' causata da:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Legionella pneumophila


  • B) Arbovirus


  • C) HIV


  • D) Neisseria meningitidis


  • E) Rickettsia conorii


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Rickettsia conorii '.

20 di 32 Domande

Quale e' l'agente eziologico della polmonite extra-ospedaliera di piu' frequente riscontro:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) legionella pneumofila


  • B) Streptococco pneumoniae


  • C) Klebsiella pneumoniae


  • D) stafilococco


  • E) enterococco


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Streptococco pneumoniae '.

21 di 32 Domande

La polmonite da Legionella si trasmette per: 

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) tutte le risposte sono corrette


  • B) contatto con uccelli infetti


  • C) attraverso serbatoi di acqua per uso domestico o industriali contaminati


  • D) inalazione di polveri infette


  • E) contagio interumano


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la 'attraverso serbatoi di acqua per uso domestico o industriali contaminati'.

22 di 32 Domande

La polmonite atipica primaria e' caratteristica dell'infezione da:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Mycoplasma pneumoniae


  • B) Cytomegalovirus


  • C) Streptococcus pneumoniae


  • D) Staphylococcus aureus


  • E) Legionella pneumophila


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Mycoplasma pneumoniae '.

23 di 32 Domande

Quale tra i seguenti agenti patogeni puo' essere causa di polmoniti atipiche:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Nessuna risposta corretta


  • B) Legionella


  • C) Mycoplasma


  • D) Clamidia


  • E) Tutte le risposte elencate sono corrette


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la 'Tutte le risposte elencate sono corrette'.

24 di 32 Domande

Le riacutizzazioni infettive della BPCO sono sostenute, piu' frequentemente, da:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Pseudomonas aeruginosa


  • B) Clamidia


  • C) Legionella pneumoniae


  • D) Haemophilus influenzae


  • E) Staphilococcus piogenes


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Haemophilus influenzae '.

25 di 32 Domande

Recente contatto con volatili, tachipnea con bradicardia relativa, esantema diffuso devono far sospettare che la polmonite sia sostenuta da:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Virus


  • B) Micoplasma


  • C) Clamidia pneumoniae


  • D) Legionella sp.


  • E) Clamidia psittaci


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Clamidia psittaci '.

26 di 32 Domande

L'agente eziologico batterico piu' frequentemente responsabile di polmonite di comunita' e':

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Haemophilus influenzae


  • B) Legionella pneumophila


  • C) Streptococcus pneumoniae


  • D) Pneumocystis carinii


  • E) Pseudomonas aeruginosa


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Streptococcus pneumoniae '.

27 di 32 Domande

Gli antibatterici attivi verso microrganismi "atipici"(Micoplasma, Clamidia, Legionella)appartengono alla classe seguente:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Penicilline


  • B) Aminoglicosidi


  • C) Macrolidi


  • D) Cefalosporine


  • E) Sulfonamidi


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Macrolidi '.

28 di 32 Domande

Come puo' essere trasmessa l'infezione da Legionella:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) tramite feci


  • B) tramite cibo contaminato


  • C) tramite inalazione di aerosol


  • D) per via ematica


  • E) trasmissione diretta da uomo a uomo


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' tramite inalazione di aerosol '.

29 di 32 Domande

LE MANIFESTAZIONI CLINICHE PIU' FREQUENTI DELLE IMMUNODEFICIENZE CONGENITE DEL COMPARTIMENTO B LINFOCITARIO SONO INFEZIONI DA:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) virus erpetici


  • B) micoplasmi


  • C) legionella


  • D) micobatteri


  • E) piogeni


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta è la E.
Il termine immunodeficienza primaria denota disturbi derivanti dai difetti per lo più ereditari del sistema immunitario. Sono stati descritti difetti multipli isolati e disordini combinati, incluse immunodeficienze umorali, gravi immunodeficienze combinate e disturbi derivanti da difetti delle cellule fagocitiche e del complemento.
Quando si parla di immunodeficienza umorale ci si riferisce a malattie risultanti da una ridotta produzione di anticorpi a causa di un difetto molecolare intrinseco alle cellule B o di un fallimento delle interazioni tra cellule B e T.
La carenza di anticorpi causa tipicamente infezioni ricorrenti da batteri piogeni, spesso gravi, delle alte e basse vie respiratorie: i bambini si presentano comunemente con otite media ricorrente, sinusite e polmonite; lo stesso vale per gli adulti, sebbene l'otite media sia meno comune.

30 di 32 Domande

Dopo lo Streptococco Pneumoniae qual e' l'agente eziologico della polmonite di piu' frequente riscontro:

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Enterococco


  • B) Mycoplasma


  • C) Legionella Pneumophila


  • D) Klebsiella P.


  • E) Stafilococco


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' Mycoplasma '.

31 di 32 Domande

Quale tra i seguenti microrganismi e' secondo solo allo pneumococco come agente patogeno delle polmoniti extraospedaliere negli anziani?

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) Legionella pneumophila


  • B) Staphylococcus aureus


  • C) Virus influenzale


  • D) Haemophilus influenzae


  • E) nessuna risposta corretta


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la 'Haemophilus influenzae'.

32 di 32 Domande

Il farmaco di scelta nella terapia della polmonite indotta da Legionella e':

Sfoglia Il Nostro Libro
Leggi Il Primo Capitolo

  • A) cloramfenicolo


  • B) penicillina G


  • C) streptomicina


  • D) lincomicina


  • E) eritromicina


  • F) Non seleziono nessuna risposta


Utenti che rispondono correttamente: 50%
La risposta corretta e' la ' eritromicina '.

Legionella

Materiale Gratuito

Gentile Dott., effettui il login per visualizzare il materiale richiesto gratuito.

Card image cap
Test Ammissione

Preparazione Avanzata

Card image cap
Test Ammissione

Preparazione Avanzata

Card image cap
Test Ammissione

Preparazione Avanzata