Paragrafi

Definizione
Varianti
Epidemiologia
Eziologia e fisiopatologia
Storia e caratteristiche cliniche
Diagnosi
Terapia
Follow-up
Complicazioni e prognosi
Immagine 01
Immagine 02
Immagine 03
Immagine 04

Quiz Correlati


1 di 7 Domande

Il sintomo piu' comune di presentazione della malattia di Paget dell’osso è il seguente:

  • A) tosse


  • B) paresi facciale


  • C) dolore


  • D) edentulia


  • E) perdita dell’udito


  • F) Non seleziono nessuna risposta

  • Utenti che rispondono correttamente: 50%

La risposta corretta è la C.
Il Morbo di Paget (o osteite deformante) è una patologia cronica dello scheletro dell'adulto, in cui il turnover osseo è accelerato in alcune aree definite, con sovvertimento della normale architettura della matrice e la sua sostituzione con tessuto osseo non organizzato, molto più fragile e rarefatto. Il sintomo più comune di presentazione della malattia di Paget dell’osso è la graduale comparsa di dolore. I segmenti ossei interessati possono presentare deformità (spesso anche ingrandimento) ed eventuali fratture. Abbiamo delle forme monostotiche e poliostotiche. I siti più interessati sono: pelvi (30-75%), femore (25-35%), rachide lombare (30-75%), cranio (25-65%), tibia (32%).  Le estremità inferiori sono maggiormente colpite rispetto alle superiori.

2 di 7 Domande

Quale fra i seguenti farmaci non è indicato nella terapia della malattia di Paget dell’osso?

  • A) zoledronato


  • B) calcitonina


  • C) alendronato


  • D) prednisone


  • E) risedronato


  • F) Non seleziono nessuna risposta

  • Utenti che rispondono correttamente: 50%

La risposta corretta è la D.
Il Morbo di Paget (o osteite deformante) è una patologia cronica dello scheletro dell'adulto, in cui il turnover osseo è accelerato in alcune aree definite, con sovvertimento della normale architettura della matrice che viene sostituta con tessuto osseo non organizzato, molto più fragile e rarefatto. Il sintomo più comune di presentazione della malattia di Paget dell’osso è la graduale comparsa di dolore. I segmenti ossei interessati possono presentare deformità (spesso anche ingrandimento) ed eventuali fratture. Abbiamo delle forme monostotiche e poliostotiche. I siti più interessati sono: pelvi (30-75%), femore (25-35%), rachide lombare (30-75%), cranio (25-65%), tibia (32%).  Le estremità inferiori sono maggiormente interessate rispetto alle superiori. La terapia si basa su bifosfonati (di prima linea) e calcitonina (un'alternativa ai bifosfonati per pazienti che sono intolleranti o resistenti a questi), in quanto permettono di controllare il turnover osseo, sopprimendo l'iperattività delle cellule ossee (risposte A, B, C ed E errate). Invece, il prednisone non è indicato nella terapia del morbo di Paget.

3 di 7 Domande

In un uomo di 67 anni asintomatico viene riscontrato un livello di fosfatasi alcalina sierica di tre volte superiore al normale. Calcemia, fosfatemia e transaminasi sono normali. Una delle seguenti è la diagnosi più probabile. Quale?

  • A) morbo di Paget osseo


  • B) plasmocitoma


  • C) metastasi ossee


  • D) osteomalacia


  • E) iperparatirodismo primitivo


  • F) Non seleziono nessuna risposta

  • Utenti che rispondono correttamente: 50%

La risposta corretta e' la 'morbo di Paget osseo'.


4 di 7 Domande

Quale delle seguenti affermazioni relative alla malattia ossea di Paget e' esatta?

  • A) e' costantemente associato ad intensa metatarsalgia


  • B) e' associato a neoplasie prostatiche


  • C) nessuna risposta corretta


  • D) tutte le risposte elencate sono corrette


  • E) e' una malattia del giovane adulto


  • F) Non seleziono nessuna risposta

  • Utenti che rispondono correttamente: 50%

La risposta corretta e' la 'nessuna risposta corretta'.


5 di 7 Domande

La malattia ossea di Paget e' caratterizzata da:

  • A) accelerata neoformazione e riassorbimento osseo


  • B) ipocalcemia


  • C) ridotta circolazione ematica intraossea


  • D) ipercalcemia


  • E) iperfosforemia


  • F) Non seleziono nessuna risposta

  • Utenti che rispondono correttamente: 50%

La risposta corretta e' la ' accelerata neoformazione e riassorbimento osseo '.


6 di 7 Domande

Il morbo di Paget e' una:

  • A) osteite deformante


  • B) osteoporosi


  • C) osteopsatirosi idiopatica


  • D) osteomalacia


  • E) osteite fibrocistica


  • F) Non seleziono nessuna risposta

  • Utenti che rispondono correttamente: 50%

La risposta corretta è la A  
Il morbo di Paget è una osteite deformante. Si tratta di una patologia cronica dello scheletro dell'adulto in cui il turnover osseo è accelerato in alcune aree definite e la normale matrice è sostituita da osso indebolito e rarefatto. Invece, l’osteoporosi è una malattia progressiva del metabolismo osseo che provoca riduzione della densità ossea; l’osteopsatirosi idiopatica comprende un gruppo eterogeneo di malattie genetiche caratterizzate da un aumento della fragilità scheletrica, una diminuzione della massa ossea e una suscettibilità alle fratture ossee di gravità variabile; l’osteomalacia è una patologia metabolica a carico delle ossa, a cui sottrae minerali rendendole più suscettibili a dolori, malformazioni e fratture; l’osteite fibrocistica è causata da un aumento del paratormone che determina aumento del riassorbimento di calcio(risposte B, C,D ed E errate).

7 di 7 Domande

MORBO DI PAGET

  • A) E' IN RAPPORTO AD UN CARCINOMA DEI DOTTI GALATTOFORI


  • B) E' SPESSO BILATERALE


  • C) NON COLPISCE IL SESSO MASCHILE 


  • D) E' SEMPRE LOCALIZZATO ALL' AREOLA MAMMARIA


  • E) LA LESIONE CARATTERISTICA E' UNA PROFONDA ULCERAZIONE


  • F) Non seleziono nessuna risposta

  • Utenti che rispondono correttamente: 50%

La risposta corretta e' la A
Il morbo di Paget, un’alterazione simil-flogistica della pelle del capezzolo molto simile ad un’eczema, è spesso in rapporto ad un carcinoma dei dotti galattofori (risposta E errata). A livello anatomo-patologico la neoplasia si sviluppa dalle strutture duttali principali (dotti galattofori), quindi infiltra progressivamente, con una crescita caratteristica, la cute del capezzolo e dell'areola. Nel tessuto mammario circostante sono presenti edema ed iperemia. Frequentemente è presente un'essudazione linfatica o purulenta dal capezzolo interessato; in genere ha un interessamento monolaterale (risposta B errata) e può interessare anche la mammella maschile, anche se più raramente (risposta C errata). La diffusione pagetoide non è un'esclusiva dei carcinomi della mammella. Un gran numero di neoplasie è in grado di sfruttare modalità di propagazione pagetoide, ad esempio la malattia di Paget vulvare (risposta D errata).

Malattia di Paget

Materiale Gratuito

Gentile Dott., effettui il login per visualizzare il materiale richiesto gratuito.